Identificate le vittime del Norman ecco i nomi

Sono 11 i morti accertati fino al momento nel naufragio della Norman Atlantic, anche se due corpi non sono mai stati recuperati. Si tratta della quindicenne Racha Charif. E’ stata poi identificata l’ultima salma delle nove che si trovano in attesa delle autopsie nell’istituto di medicina legale del Policlinico di Bari. E’ quella di Gerasimos Kazantzidis, autotrasportatore greco.

Le altre sette salme appartengono ai due autotrasportatori campani Michele Liccardo, 32 anni e Giovanni Rinaldi, 34 anni, al sacerdote georgiano 27enne Omar Kartozia, alla donna turca Havise Savas, ai greci Sasentis Nikolaus Paraschis e Kostantinos Koufopuolos, e ad un’altra donna tedesca, Muller Afroditi.

Il comandante della capitaneria di porto di Brindisi, Mario Valente, ha spiegato che non sarà possibile ancora accedere nelle stive e nei garage della Norman Atlantic, ormeggiata da venerdì nel porto di Brindisi. “Nel locale garage della nave la temperatura è ancora elevatissima”, ha spiegato. E’ possibile che nella stiva ci siano altri corpi di passeggeri che erano a bordo del traghetto.

Lascia un commento