Firenze, 4 milioni di euro per le scuole. L’intervento più importante alla Matteotti

Cristina Giachi17 delibere per quasi 4 milioni di euro di investimento nell’istruzione. Grandi e piccoli interventi che interesseranno molte scuole cittadine. Il ‘pacchetto’ dei lavori è stato approvato durante l’ultima giunta, lo scorso 30 dicembre, su proposta della vice sindaca e assessora all’educazione Cristina Giachi.

Si comincia con i 900 mila euro che serviranno per i lavori alle coperture della scuola Matteotti, in viale Morgagni e si prosegue con i 300 mila euro per la copertura e le facciate della Garibaldi, gli oltre 700 mila per il risanamento acustico degli edifici nei Quartieri 2 e 4 e i 250 mila per il miglioramento igienico e sanitario e la messa in sicurezza della scuola secondaria di primo grado Carducci.

Altri 250mila euro sono stati stanziati per consolidare la copertura ed i bagni della primaria Niccolini, 310 mila per rifare i bagni, spogliatoi e docce della don Minzoni e della Paolo Uccello, 300mila per adeguare alcuni asili nido alle norme sulla prevenzione degli incendi, 100 mila per l’adeguamento alle normative di sicurezza dei centri cottura, refettori e zone lavaggio delle scuole e cucine degli asili nido di proprietà comunale, 130 mila per lavori di manutenzione straordinaria alla Mameli e altri istituti del Quartiere 5.

Tra i lavori finanziati anche quelli che riguarderanno la Fattoria dei Ragazzi: in questo caso l’investimento ammonta a 250 mila euro e servirà per le coperture e la facciata del retro della casa colonica (con annessi agricoli e un appezzamento di terreno circostante), di via dei Bassi (nel Quartiere 4) che da anni costituisce un centro di didattica ambientale, con attività delle scuole, laboratori per ragazzi e adulti e l’impegno di anziani volontari.

“Con l’ok della giunta – ha sottolineato la vicesindaca Giachi – siamo in grado di destinare risorse per un ‘robusto’ pacchetto di interventi alle nostre scuole. Con questi provvedimenti proseguiamo decisamente nel percorso finora intrapreso per adeguare il nostro patrimonio di edifici scolastici. La scuola rimane una priorità per questa amministrazione”.

Lascia un commento