Incidente ad Iseo muore a soli 19 anni Gabriele Lo Monaco di Cazzago San Martino

Un drammatico sinistro stradale che ha visto tre auto coinvolte. Cinque feriti, di cui due molto gravi. È il bilancio dell’incidente avvenuto ad Iseo, lungo la ex statale 510. Complice una lastra di ghiaccio che velava l’asfalto, due vetture hanno sbandato e una ha perso il controllo, finendo con il travolgere frontalmente una terza macchina che proveniva dalla direzione opposta.

A perdere la vita Gabriele Lo Monaco, 19 anni, di Cazzago san Martino, che viaggiava con due coetanei su una Fiat Panda, l’auto investita. Il giovane è morto, mentre i suoi amici sono stati estratti vivi per miracolo e adesso sono in gravissime condizioni all’ospedale Civile di Brescia.

L’incidente è successo appena fuori dalla galleria Montecognolo. L’utilitaria con a bordo i tre ragazzi si era lasciata alle spalle il tunnel e procedeva verso nord, verso la Valcamonica. Sulla corsia opposta invece correva una Nissan che era diretta a Brescia e dopo avere affrontato una larga curva a sinistra stava per imboccare la galleria. La macchina ha perso aderenza, ha cominciato a sbandare, ha invaso l’altra carreggiata e ha fatto un testacoda, per schiantarsi poi contro un muro. Dietro la Nissan sopraggiungeva una Ford Cmax con alla guida un bergamasco di 33 anni.

L’automobilista ha tentato disperatamente di frenare, ma per colpa del ghiaccio a terra, ha proiettato la vettura fuori strada, verso sinistra. La Ford ha investito frontalmente con la Fiat Panda che usciva dalla galleria.

I tre ragazzi incastrati sull’utilitaria sono stati estratti a fatica dai vigili del fuoco. Gabriele Lo Monaco non ce l’ha fatta. Anche gli occupanti delle altre vetture, in totale tre persone, sono rimaste ferite, ma le loro condizioni non destano preoccupazioni.

9 su 10 da parte di 34 recensori Incidente ad Iseo muore a soli 19 anni Gabriele Lo Monaco di Cazzago San Martino Incidente ad Iseo muore a soli 19 anni Gabriele Lo Monaco di Cazzago San Martino ultima modifica: 2014-12-29T10:00:28+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento