Pizzoni, esplosione in fabbrica di fuochi morto Marinica Bostinaru, grave Ernesto Pugliese

Il corpo del romeno è stato trovato privo di vita sotto alle macerie, mentre l’altro, con gravi ferite è stato trasferito al centro ustionati di Palermo dove i medici sperano di riuscire a salvarlo.

La deflagrazione è avvenuta mercoledì pomeriggio quando nei locali stavano lavorando il titolare, Ernesto Pugliese, 34 anni del luogo, e l’operaio di origine romena, Marinica Bostinaru, 38 anni.

Sul posto sono giunti i vigili del fuoco di Vibo e Serra San Bruno unitamente ai Carabinieri della stazione di Vazzano e Soriano, al comando del capitano Stefano Esposito Vangone, mentre un’ambulanza del 118 ha trasferito uno dei due feriti all’ospedale di Vibo Valentia. Ha ustioni gravi su diverse parti del corpo e per questo si è deciso per il trasferimento in elicottero al centro specializzato di Palermo, mentre solo dopo ore di ricerche è riaffiorato il corpo dell’operaio morto, che era finito sotto alcune lamiere.

Lascia un commento