Cantiere BOBO vie Ugo Bassi e Rizzoli, al via dal 12 gennaio la prima fase

Lunedì 12 gennaio, come già annunciato ormai due mesi fa, inizia la prima fase del nuovo Cantiere BOBO, che nel corso del 2015 interesserà le vie Rizzoli e Ugo Bassi. Nel corso di questa fase, HERA effettuerà alcuni lavori propedeutici nelle vie Rizzoli e Ugo Bassi, tesi a sostituire diverse tubazioni dei sottoservizi di gas e acqua, in modo da non interferire con i successivi cantieri di TPER, né d’altra parte dover intervenire con scavi dopo la ripavimentazione delle strade. Questo intervento permetterà di ridurre i disagi per la città e contenere i tempi complessivi dei lavori. In questa fase, le due strade principali non saranno chiuse, ma ci saranno restringimenti della carreggiata, modifiche ai sensi di marcia e i bus subiranno delle deviazioni.

Nello specifico, la viabilità pubblica e privata sarà riorganizzata come di seguito descritto.

Per mantenere quanto più possibile la circolazione veicolare e nel contempo però garantire la piena sicurezza ed efficienza del cantiere, dal 12 gennaio, per consentire lo svolgimento dei lavori HERA, verrà istituito un senso unico di marcia, da ovest a est, sia in via Rizzoli che in via Ugo Bassi.

Bobo

Il senso unico di marcia di via Ugo Bassi, in direzione Due Torri, sarà attivo nel tratto dall’incrocio tra le vie Cesare Battisti e Nazario Sauro fino all’intersezione con via Indipendenza. Resterà invece a doppio senso il tratto di via Ugo Bassi tra via Cesare Battisti e via Marconi.

Anche via Rizzoli sarà a senso unico, sempre in direzione Due Torri, dall’incrocio con via Caduti di Cefalonia fino a piazza di Porta Ravegnana. Conseguentemente, per chi proviene da via San Vitale, sarà consentita la svolta a sinistra verso via Castiglione, mentre sarà vietato l’accesso in via Rizzoli. Il doppio senso rimarrà solo nel tratto compreso tra via Indipendenza e piazza Re Enzo, esclusivamente per la circolazione di taxi e navette.

L’introduzione del senso unico nelle due vie comporterà alcune deviazioni di linee di trasporto pubblico, limitatamente alla direzione preclusa (da est a ovest), per le quali si rimanda alla mappa allegata.

Sempre a partire dal 12 gennaio, al fine di facilitare le operazioni di carico/scarico merci, al posto della fermata degli autobus di piazza Roosevelt verranno istituite nuove piazzole dedicate a dette operazioni, dove sarà anche attivato il servizio gratuito di supporto alla logistica messo a disposizione da TPER, così come già attuato per i cantieri di Strada Maggiore.

Da lunedì 2 febbraio partiranno invece le fasi successive del Cantiere BOBO, a cura di TPER e specificamente tese alla ripavimentazione stradale e alla complessiva riqualificazione dello spazio urbano di via Rizzoli e via Ugo Bassi, che, come da tempo noto, si protrarranno nel corso del prossimo anno, con l’impegno di chiudere le lavorazioni entro l’8 dicembre 2015.

Nella seconda fase, il cantiere comporterà la chiusura completa prima di via Rizzoli e poi di via Ugo Bassi per circa 10 mesi. Questo permetterà di rendere più veloci, più duraturi e più sicuri i lavori, come fatto in Strada Maggiore. Analogamente all’esperienza ormai consolidata, saranno all’opera più squadre di operai in contemporanea, dal lunedì al sabato, con doppi turni dalle 7 alle 21, e i tratti via via pronti saranno riaperti progressivamente prima ai pedoni e poi anche ai veicoli.

L’organizzazione dei lavori, della viabilità privata e del trasporto pubblico in questa seconda fase del cantiere sono in corso di definitiva elaborazione, anche a seguito degli incontri avuti proprio in questi giorni dall’Amministrazione comunale e TPER con associazioni di categoria e comitati di commercianti e residenti, e saranno pertanto resi noti nel mese di gennaio.

Verrà completamente rifatta la pavimentazione in basoli di via Rizzoli, dove sarà anche realizzato il sottofondo stradale oggi mancante; per dare unitarietà all’asse, verrà inoltre esteso il tratto in pietra, con la posa di nuovi basoli anche in via Ugo Bassi, oggi invece in asfalto; saranno anche ripristinati in pietra i marciapiedi laterali.

Il risultato saranno strade più belle, più sicure e adatte alla mobilità urbana dei mezzi e delle persone.

In concomitanza con i lavori del cantiere BOBO ci sarà l’occasione, da parte del Comune di Bologna, per eseguire interventi di riqualificazione urbana attesi da tempo, come la riparazione del coperto dei due grandi sottopassi esistenti e l’ampliamento degli spazi pedonali sotto le Due Torri e in piazza della Mercanzia.

Lascia un commento