Sequestrata a Ionadi maxi discarica abusiva di 6 kmq

E’ stata scoperto e sequestrato dai Carabinieri di Vibo Valentia nel Comune di Ionadi, un sito di sei kmq, interrato negli anni Novanta senza alcuna bonifica. Nella zona si è verificato anche un inquinamento delle falde acquifere di superficie. I militari hanno verificato che l’area, prima di diventare una discarica, era stata classificata come zona agricola normale.

Il sequestro ha lo scopo di stabilire l’esatta estensione della copertura dei rifiuti e il loro grado di pericolosità. Il procedimento penale, allo stato, è contro ignoti.

La discarica è stata individuata a marzo quando, durante alcuni lavori, nella zona sono emersi ingenti quantitativi di rifiuti solidi urbani interrati sotto il manto stradale.

Le indagini dei carabinieri hanno consentito di accertare che l’area, negli anni Ottanta, era classificata come zona agricola normale, ma era stata adibita a vera e propria discarica abusiva. Il conferimento dei rifiuti si sono concluse, con ogni probabilità, negli anni Novanta, ed il comprensorio interessato è stato ricoperto da materiale inerte. I terreni sono stati poi dichiarati edificabili.

Lascia un commento