Rinnovata la convenzione con il Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa

Il Comune rinnova, per due anni, la convenzione con la Fondazione Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa che comprende Teatro Strehler, Teatro Studio e Teatro Grassi. La Giunta ha infatti approvato le linee di indirizzo della Convenzione, che sarà in vigore fino al 31 dicembre 2016, e che riguarda il sostegno delle attività teatrali e la gestione degli immobili. All’interno della Convenzione viene anche stabilito l’impegno del Piccolo nella realizzazione del progetto “Expo in Città”.

“Con questo atto il Comune conferma il proprio impegno nel sostenere quello che è il più importante teatro della città, un’organizzazione di produzione teatrale fondamentale per il Paese, cui il Ministero ha riconosciuto definitivamente anche la funzione di Teatro d’Europa – ha detto Filippo Del Corno, assessore alla Cultura -. Inoltre andiamo a rafforzare anche il palinsesto che raccoglie l’offerta culturale e artistica di Expo in città, arricchendo il percorso di avvicinamento che culminerà nella grande Esposizione Universale del prossimo anno”.

La Fondazione si farà carico di tutti gli oneri e delle spese accessorie inerenti al godimento delle strutture concesse e metterà a disposizione del Comune, a titolo gratuito, 41 giornate delle proprie sale, a beneficio di attività varie (incontri, concerti, convegni, presentazioni di libri, proiezioni, rappresentazioni teatrali, ecc.) promosse e/o programmate dal Comune stesso e/o da suoi partner. La Fondazione metterà a disposizione, senza alcun onere aggiuntivo per l’Amministrazione, tutti i biglietti (platea e galleria) per due rappresentazioni (da inserire nel progetto “Una poltrona per te”) fra quelle previste in cartellone, che saranno offerti gratuitamente ai cittadini, con una speciale attenzione al nuovo pubblico dei giovani.

La Fondazione sarà tenuta a effettuare tutti gli interventi di manutenzione ordinaria degli immobili concessi provvedendo alla sistemazione dei guasti e alle riparazioni conseguenti all’uso degli immobili e delle cose concesse garantendo il pronto intervento 24 ore su 24. Dovrà, inoltre, provvedere alla manutenzione ordinaria nonché quella programmata e ciclica, edile e impiantistica necessaria a tenere in efficienza sia gli immobili che gli impianti. L’Amministrazione, invece, effettuerà gli interventi di manutenzione straordinaria degli immobili sia per ciò che attiene le strutture edili sia per ciò che attiene gli impianti tecnologici e le apparecchiature necessarie allo svolgimento dell’attività di mera gestione delle sale teatrali nonché l’eventuale sostituzione di arredi fissi e mobili.

La Fondazione, infine, collaborerà, nel biennio 2014-2015, alla costruzione del palinsesto che raccoglie l’offerta culturale e artistica di “Expo in città” e del relativo piano di comunicazione e promozione sia nel percorso di avvicinamento che durante la grande Esposizione universale.

9 su 10 da parte di 34 recensori Rinnovata la convenzione con il Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa Rinnovata la convenzione con il Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa ultima modifica: 2014-12-22T11:35:17+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento