Ancona, traffico internazionale di sigarette di contrabbando sei in manette

Arrestati il direttore generale della Manifattura Tabacchi di Chiaravalle, e il responsabile dei rapporti con i clienti esteri. I provvedimenti sono stati eseguiti dal Gico della Guardia di Finanza di Ancona. Insieme a loro sono finite in manette altre quattro persone nell’ambito di un’inchiesta su un traffico internazionale di sigarette di contrabbando per un valore di 100 milioni.

L’attività di contrabbando sarebbe iniziata nel novembre del 2011. Agli arrestati viene contestata l’associazione per delinquere transnazionale. Agli indagati le Fiamme gialle hanno effettuato sequestri per 78 milioni, su ordine del Gip.

L’indagine Duty free è stata coordinata dalla Procura di Ancona con il supporto del Servizio antifrode delle Dogane.

Secondo l’indagine carichi di sigarette da 520 tonnellate sarebbero partiti dalla Manifattura di Chiaravalle, formalmente con destinazione Paesi extra Ue. In realtà però quelle sigarette erano dirette verso Paesi dell’Unione, con un’evasione di imposta pari a 73 milioni di euro.

9 su 10 da parte di 34 recensori Ancona, traffico internazionale di sigarette di contrabbando sei in manette Ancona, traffico internazionale di sigarette di contrabbando sei in manette ultima modifica: 2014-12-16T17:12:54+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento