Bari, incendio morta Michela Corvaglia, feriti Giovanni Corvaglia, Maria Santoro e Valentina Russo

Drammatico rogo in una palazzina. A perdere la vita una donna di 53 anni, morta lanciandosi nella tromba delle scale per sfuggire alle fiamme. Tutti apparterrebbero allo stesso nucleo familiare. Il rogo potrebbe essere stato causato da un corto circuito, provocato da un allacciamento abusivo a una centralina Enel.

La vittima è Michela Corvaglia, 53 anni di Potenza. I feriti sono Giovanni Corvaglia, 54 anni anche lui lucano, trovato dai soccorritori chiuso nel bagno del piccolo appartamento; Maria Santoro, 82 anni di Spongano, nel Leccese, che al momento dell’arrivo dei soccorritori era seduta alla finestra dell’abitazione e stava per lanciarsi nel vuoto. Il terzo ferito è Valentina Russo, 26 anni di Bari. Anche lei si sarebbe lanciata nella tromba delle scale della palazzina per sfuggire alle fiamme, e ora è ricoverata in ospedale.

Lascia un commento