Mondavio, Giovanni Ruggieri uccide la moglie Rossella Latesta poi tenta il suicidio

Ha massacrato la moglie con diversi colpi in testa, tanto violenti da staccare il cuoio capelluto, sferrati con un bastone dalla sezione quadrata trovato in pezzi vicino al corpo della vittima. L’omicida è stato ritrovato privo di sensi seguendo le tracce di vomito. Aveva tentato di farla finita ingerendo della nafta. Si trova ricoverato in gravi condizioni all’ospedale.

Il femminicidio è avvenuto a San Filippo sul Cesano, frazione di Mondavio. La vittima è Rossella Latesta, 46 anni, originaria della Puglia ma da anni residente in Valcesano. Il marito accusato di omicidio è Gino Ruggieri, 48 anni, titolare di un’impresa che produce vetroresina e originario di Fondi.

Lascia un commento