Livorno, Registro delle Unioni Civili ora le coppie possono iscriversi

registroEntro pochi giorni (non appena messo a punto il programma informatico per la modulistica) le coppie non sposate ma legate da vincolo affettivo, etero e non, potranno chiedere di essere iscritte al registro delle Unioni Civili del Comune di Livorno, appena regolamentato nelle sue modalità pratiche, con delibera della Giunta Comunale, dopo il passaggio (con il “via a procedere”) in Consiglio Comunale il 13 ottobre scorso.

Lo annuncia la vice sindaco Stella Sorgente che ha portato avanti il progetto, dopo aver costituito, appena nominata, il tavolo permanente “Livorno Rainbow”, tra Comune e associazioni che operano nella lotta all’omo–transfobia e sensibilizzazioni sulle tematiche della discriminazione dovute all’identità di genere e all’orientamento sessuale.

L’iscrizione al registro comunale, con rilascio di un attestato da parte dell’ufficio Anagrafe/Stato Civile del Comune, non ha solo un valore simbolico, ma consente di avere uguali diritti e uguali tutele nell’accedere ai servizi e agevolazioni di pertinenza comunale, nei settori casa, sanità e servizi sociali, politiche per giovani, genitori e anziani, sport e tempo libero, formazione,scuola e servizi educativi, diritti e partecipazione, trasporti.

Chi può iscriversi, presentando domanda al Comune? Due persone maggiorenni, legate da vincoli affettivi, coabitanti ed aventi dimora abituale nel Comune di Livorno. All’interno del Comune di Livorno chi si iscrive al registro è equiparato al “parente prossimo del soggetto con cui si è iscritto, ai fini della possibilità di assistenza”. La cessazione della residenza nel Comune determina la cancellazione di ufficio dal registro.

Nel caso di permanenza della coabitazione, ma del venir meno dei rapporti affettivi e di reciproca assistenza morale e materiale, la cancellazione avviene su richiesta di una o tutte e due le parti interessate (senza peraltro che questo comporti variazioni dello stato di famiglia anagrafico, finché non cessi la coabitazione).

Non possono iscriversi invece coloro che facciano parte di una diversa unione civile, i cui effetti non siano cessati al momento della domanda di iscrizione, né le persone coniugate, fino al momento dell’annotazione della separazione personale sull’atto di matrimonio.

Altra “clausola”: nei casi in cui soltanto uno dei due componenti della coppia che fa richiesta di iscrizione al registro sia residente, anche AIRE (cioè all’estero) nel Comune di Livorno, l’ente, in attesa di una specifica legislazione nazionale in materia, consente l’iscrizione solo in forma di riconoscimento simbolico, senza rilascio dell’attestato di unione civile.

Per avere informazioni pratiche su come iscriversi, i cittadini possono rivolgersi, solo su appuntamento, all’ufficio Anagrafe, piazza del Municipio 50 (Palazzo Nuovo), tel. 0586-820459/457.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento