Vicenza, per eliminare le code di viale D’Alviano in arrivo due attraversamenti rialzati

Lavori per 210 mila euro sono stati decisi dall’amministrazione comunale per dar corso a una serie di interventi volti a migliorare la fluidificazione della circolazione e la sicurezza di pedoni e ciclisti lungo la circonvallazione interna della città.
Tra i punti cardine dei progetti per i quali l’assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Marco Dalla Pozza ha ricevuto il via libera della giunta vi sono la sostituzione di semafori a chiamata con attraversamenti pedonali rialzati, nuovi tratti di piste ciclopedonali, interventi a favore del trasporto pubblico locale.
Davanti a porta Santa Croce il semaforo a chiamata per l’attraversamento ciclopedonale sarà sostituito con due attraversamenti rialzati in prossimità della rotatoria tra viale Mazzini e viale Trento e lungo viale D’Alviano, in corrispondenza di viale del Brotton. “Quest’intervento – ha spiegato oggi l’assessore Dalla Pozza – ci consentirà di eliminare le lunghe code che negli orari di punta si formano da porta san Bortolo fino a porta Santa Croce a causa di quel semaforo a chiamata. La contemporanea realizzazione di un nuovo tratto di ciclabile bidirezionale sul lato dei portici migliorerà il collegamento tra la pista di viale Mazzini e quella di viale Trento, eliminando il frequente benché vietato transito delle biciclette sul marciapiede davanti ai negozi, mentre il nuovo attraversamento in prossimità di viale del Brotton permetterà a chi arriva in bicicletta da porta Santa Croce di raggiungere in sicurezza il quartiere Italia”.
Una seconda tranche di lavori riguarda piazzale Fraccon, dove – ha annunciato oggi l’assessore, “diventa definitiva la nuova viabilità studiata per favorire il collegamento diretto viale del Risorgimento e viale della Pace, attraverso via Martiri delle Foibe, soluzione che sarà completata nei prossimi mesi con l’introduzione del doppio senso in via Ettore Gallo”.
In particolare, sarà spostato l’attraversamento ciclopedonale di Borgo Berga verso l’incrocio di piazzale Fraccon, saranno creati due nuovi attraversamenti in viale Margherita e in contra’ Santa Caterina e sarà creato un tratto di ciclabile in contra’ Santa Caterina per consentire la connessione ciclabile diretta tra viale Margherita, la ciclabile Casarotto e contrà Santa Caterina. “Si tratta di una soluzione – ha detto a questo proposito l’assessore – molto richiesta sia dagli avvocati per raggiungere in bicicletta il tribunale dagli studi del centro, sia dai cicloturisti della Rivera Berica”.
Con un investimento di 60 mila euro si mette infine mano alla riqualificazione viabilistica di Campo de Nane, con particolare attenzione al trasporto pubblico locale. Sono allo studio lo spostamento della fermata dei mezzi pubblici in via Trissino verso l’incrocio con viale Margherita, la realizzazione di una piattaforma – marciapiede nella zona dell’aiuola spartitraffico tra viale Trissino e viale Margherita a servizio dei passeggeri che scendono dai mezzi pubblici, un attraversamento pedonale su viale Margherita e uno in viale Trissino, anch’esse funzionali agli utenti delle fermate.
Infine, l’attraversamento pedonale semaforizzato che si trova in viale Margherita in prossimità di contra’ della Piarda sarà trasformato in attraversamento rialzato.
Tutti gli interventi deliberati oggi dalla giunta comunale fanno parte delle modifiche viabilistiche avviate a febbraio nell’ambito dell’iniziativa “Vicenza allarga il cuore” con l’obiettivo di favorire la fluidificazione della circolazione lungo la circonvallazione interna e contrastare il traffico di attraversamento del centro cittadino.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza, per eliminare le code di viale D’Alviano in arrivo due attraversamenti rialzati Vicenza, per eliminare le code di viale D’Alviano in arrivo due attraversamenti rialzati ultima modifica: 2014-12-03T01:28:35+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento