Castrovillari, violenza ed atti di libidine su alunna arrestato tecnico scolastico

Un’accusa pesante per il cosentino. Avrebbe molestato una minorenne che frequentava l’istituto per cui lavorava. Con l’accusa di violenza ed atti di libidine è stato arrestato un tecnico di laboratorio in servizio in una scuola di Castrovillari.

Il provvedimento è scaturito a seguito di un referto medico che evidenziava nella ragazzina postumi da “stato di agitazione psicomotoria per presunta molestia sessuale”. La minore, sentita dalla Polizia alla presenza dei genitori e di una psicologa, ha raccontato di avere subito le attenzioni dell’uomo dopo essersi assentata dall’aula.

Nell’immediatezza dei fatti, il pubblico ministero della Procura di Castrovillari ha disposto gli arresti domiciliari per il tecnico di laboratorio, provvedimento che poi è stato confermato anche dal Giudice per le indagini preiminari.

9 su 10 da parte di 34 recensori Castrovillari, violenza ed atti di libidine su alunna arrestato tecnico scolastico Castrovillari, violenza ed atti di libidine su alunna arrestato tecnico scolastico ultima modifica: 2014-12-02T19:05:18+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento