Roma, il giallo del suicidio del noto commercialista Paolo Piersigilli

Il professionista cinquantenne era stato coinvolto in un’inchiesta che ha toccato alcuni dei più famosi ristoranti della Dolce Vita romana. Un giro di “mazzette”, di falsi controlli fiscali e minacce, di multe che aveva portato proprio all’arresto di Paolo Piersigilli e di un ispettore dell’Agenzia delle Entrate Fabio Balzani.

I Carabinieri di Ostia sono intervenuti in una villetta nei pressi del quartiere residenziale di Casalpalocco. Dai primi rilievi sembrerebbe che l’uomo si sia tolto la vita impiccandosi. Gli investigatori hanno effettuato tutti i rilievi e stanno verificando quale sia stata la reale dinamica della morte.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento