Bolzano, nuovo volume del Museo di Scienze sulle piante fossili in Italia

“La storia delle piante fossili in Italia – Palaeobotany of Italy” è questo il titolo del nuovo volume della collana scientifica del Museo di Scienze dell’Alto Adige presentato oggi, 27 novembre. La pubblicazione propone un’ampia panoramica sulla paleobotanica in Italia dal XVI sec. ad oggi ed è l’unica che descrive piante, spore e pollini fossili nella penisola proponendo tutti i dati esistenti.

La nuova pubblicazione del Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige “La storia delle piante fossili in Italia – Palaeobotany of Italy”, la IX della collana scientifica del museo, offre un’ampia panoramica della storia della ricerca paleobotanica in Italia dagli inizi nel XVI sec. a oggi, raccogliendo, unica finora, tutti i dati scientifici esistenti su piante, spore e pollini fossili vissuti fino a 300 milioni di anni fa nella penisola.

Principali autori e autrici sono la paleontologa del Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige Evelyn Kustatscher, Guido Roghi del CNR ed Adele Bertini dell’Università di Firenze a, che hanno presentato il volume oggi, 27 novembre, presso il Museo. Alla sua realizzazione, quasi 400 pagine su 12 capitoli, dettagliate illustrazioni a colori e tavole storiche, hanno contribuito complessivamente 42 scienziati.

“La pubblicazione arriva a spiegare non solo le piante fossili ma anche i resti di piante rinvenuti nelle sepolture e negli insediamenti preistorici” ha precisato Evelyn Kustatscher nel corso della conferenza stampa di presentazione del libro.

Un elenco delle collezioni paleobotaniche disseminate sul territorio italiano e di tutte le pubblicazioni degli ultimi sei secoli su piante, spore e pollini fossili ne fanno inoltre un’esauriente opera di consultazione. Guido Roghi, del CNR di Padova, ha quindi spiegato che “Questo nuovo volume disegna la storia della ricerca sulle piante fossili a partire dalle antiche narrazioni e saghe, passando attraverso le prime descrizioni scientifiche del XVI sec. fino alla fioritura della paleobotanica alla fine del XIX sec.”.

“La nuova pubblicazione specialistica del Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige è apparsa a fine agosto in occasione del 9° Convegno europeo di Paleobotanica e Palinologia a Padova, dove ha riscosso un grande interesse,” ha precisato il direttore del museo Vito Zingerle, per poi aggiungere “Con la prima descrizione in assoluto della storia della paleobotanica in Italia e il compendio di tutti i dati scientifici esistenti, essa rappresenta una pietra miliare per tutti coloro che intendono occuparsi seriamente di piante fossili.”

Un’importanza, quella del nuovo volume, sottolineata anche da Karin Dalla Torre, direttrice della Ripartizione provinciale Musei e dell’Azienda “Musei provinciali”. Esso infatti contribuisce a rendere noti a livello internazionale importanti risultati della ricerca interessanti per scienziati e non.

“La storia della paleobotanica in Italia – Palaebotany of Italy”, Pubblicazione del Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige n. 9, 395 pp., illustrato, ISBN 978-88-87108-06-4.
In vendita allo shop del museo a 25 euro.

Per ulteriori informazioni si può contattare Evelyn Kustatscher, Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige, Bolzano, tel. 0471/054255; 349/8848161.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bolzano, nuovo volume del Museo di Scienze sulle piante fossili in Italia Bolzano, nuovo volume del Museo di Scienze sulle piante fossili in Italia ultima modifica: 2014-11-27T10:49:32+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento