Genova, rissa davanti al Las Vegas morto Francisco Macias Trivino confessa l’assassino

Il ragazzo di 20 anni è morto colpito da una coltellata mortale ed è spirato dopo il ricovero all’Ospedale San Martino, un altro ragazzo è gravissimo all’ospedale di Sampierdarena mentre una ragazza è stata colpita al volto da una bottigliata.

La vittima è Francisco Macias Trivino, residente a Rivarolo. La rissa è iniziata dentro la discoteca e i due gruppi, di trenta persone ciascuno, sono stati fatti uscire nella piazza antistante dove si sono affrontate le due pandillas.

Tutti i contendenti erano armati con mazze, spranghe e coltelli. Non è escluso che possa trattarsi di un regolamento di conti tra bande.

Rintracciato nella zona di Campi il ragazzo ecuadoriano di 20 anni che, secondo quanto raccontato da Diego Armando Veliz Arcalle, il ventiquattrenne ferito, aveva accoltellato e ucciso Pablo Francisco Trivino.

Il giovane, con regolare permesso di soggiorno, è stato rintracciato insieme a altri tre connazionali. Dopo un lungo interrogatorio in Questura il giovane, Stefen Roland G. A., ha confessato al magistrato di aver commesso il delitto.

9 su 10 da parte di 34 recensori Genova, rissa davanti al Las Vegas morto Francisco Macias Trivino confessa l’assassino Genova, rissa davanti al Las Vegas morto Francisco Macias Trivino confessa l’assassino ultima modifica: 2014-11-23T20:17:23+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento