A Parma il Reggimento Lancieri di Montebello

Domenica 23 novembre Parma vivrà una giornata storica con la presenza in città del Reggimento Lancieri di Montebello (8°).

Un evento straordinario reso possibile grazie all’impegno congiunto della Sezione di Parma dell’Associazione Nazionale Arma di Cavalleria, del contributo, coorganizzazione e patrocino del Comune di Parma ed anche grazie al benestare dello Stato Maggiore dell’Esercito. L’iniziativa è stata presentata questa mattina in municipio dal sindaco Federico Pizzarotti, dall’assessore allo sport e politiche giovanili Giovanni Marani, da Paola Mattiazzi presidente della sezione di Parma dell’Associazione Nazionale Arma di Cavalleria e amici del cavallo e dal capitano Paolo Mezzanotte comandante dello squadrone a cavallo del Reggimento Lancieri di Montebello.

“Si tratta di un evento che dà lustro alla nostra città, unico nel suo genere, – ha spiegato il sindaco Federico Pizzarotti – e che è il frutto di un percorso durato mesi che ha visto coinvolti diversi soggetti a partire dall’Associazione Nazionale Arma di Cavalleria sezione di Parma, l’Esercito, i Carabinieri e vari settori del Comune che colgo l’occasione per ringraziare”

“La storia di Parma – ha ricordato la presidente Anac locale Paola Mattiazzi – è legata a doppio filo a quella della Cavalleria, in quanto la nostra città è quella che nel tempo ha ospitato il maggior numero di Reggimenti, fino al secondo conflitto mondiale. Il Carosello dei Lancieri è uno spettacolo unico nel suo genere, tanto che Parma si distingue a livello regionale per essere l’unica città che può annoverare questo tipo di evento”.

Il capitano Paolo Mezzanotte, comandante dello squadrone a cavallo dei Lancieri, ha ricordato il legame con Parma e la sua partecipazione al Raduno Nazionale dell’Arma di Cavalleria a Parma nel 2004. “Il Carosello – ha spiegato – prevede la partecipazione di cavalierie e amazzoni che cavalcano con una mano sola, mentre con l’altra tengono la lancia. Il Reggimento dei Lancieri di Montebello è l’unico in Italia ad usare ancora questo tipo di arma. Alle 11 di domenica 23 la fanfara Suonerà arie verdiane in piazza Garibaldi, mentre alle 17.30 è previsto il Carosello alle Fiere che si concluderà con la carica di cavalleria”.

L’assessore allo sport, Giovanni Marani, ha posto l’accento sul fatto che “la città si appresta ad ospitare un bel momento, un’occasione importante in cui Parma può sentirsi orgogliosa dopo i momenti difficili che l’hanno segnata nel passato recente. Sarà l’occasione per un’iniezione di fiducia per la città e un invito a ripartire”.

Esiste un legame storico tra Parma e la Cavalleria che va a ritroso nel tempo quando la città ducale ospitò a varie riprese, dall’unità d’Italia alla fine della seconda guerra mondiale, diversi Reggimenti di Cavalleria. Una lapide li ricorda tutti, sono i Reggimenti che hanno stanziato a Parma e si trova all’ingresso della fortezza farnesiana della Cittadella. I Reggimenti, infatti, furono ospitati per molti anni sia in Pilotta sia in Cittadella ed è ancora impressa nella memoria dei parmigiani che hanno vissuto quegli anni la sfilata dei Reggimenti lungo lo Stradone, sembra di sentire ancora l’eco “dello scalpitare degli zoccoli dei cavalli in centro storico”, come ha ricordato recentemente il giornalista Giorgio Torelli.

L’esibizione del Reggimento Lancieri di Montebello (8°) non è solo il revival di un tempo che fu, ma un evento prestigioso che difficilmente può essere apprezzato al di fuori dei circuiti specifici come le esibizioni in piazza di Siena a Roma. L’occasione dell’evento è legata alla contestuale presenza a Parma del grande evento internazionale di Salto Ostacoli, giunto alla sua seconda edizione, Jumping Parma, che si svolge nel fine settimana alle Fiere di Parma.

La Fanfara a Cavallo del Reggimento Lancieri di Montebello (8°) in piazza Garibaldi alle 11. Domenica 23 novembre, in Piazza Garibaldi, la fanfara a cavallo del Reggimento Lancieri di Montebello (8°) presenterà un concerto per salutare Parma e le Autorità cittadine. I cavalli partiranno dal Parco Ducale, dove sono ospitati presso il Comando Provinciale Carabinieri, e percorreranno ponte Verdi, viale Mariotti, via Mazzini per raggiungere, poi, piazza Garibaldi. L’arrivo della fanfara è previsto per le ore 11.00.

Il Carosello di Lance a Cavallo alle 17.30 alle Fiere di Parma. Nel pomeriggio, alle ore 17.30, presso le Fiere di Parma, i Lancieri eseguiranno il tradizionale Carosello di lance a cavallo, espressione e risultato di un fine addestramento equestre che mette in luce le capacità dei cavalieri, esaltandone l’eleganza e la precisione dei movimenti. Per l’occasione i cancelli delle Fiere saranno aperti per accogliere la cittadinanza, che è invitata ad assistere alla prestigiosa esibizione. L’iniziativa è ricompresa nell’evento Jumping Parma – Fiere di Parma, 20-23 novembre 2014.

Il Reggimento Lancieri di Montebello (8°) venne costituito nel 1859 a Voghera, come cavalleggeri di Montebello. Il nome deriva dalla Battaglia di Montebello del 20 maggio 1859, nella quale i franco-piemontesi sconfissero gli austriaci durante la seconda guerra d’indipendenza. Già nel 1860 il reggimento passò alla specialità lancieri, assumendo il nome che porta ancora oggi. Prese parte alla terza guerra d’indipendenza e alla prima guerra mondiale, per poi essere sciolto nel 1920 e ricostituito nel 1942.

9 su 10 da parte di 34 recensori A Parma il Reggimento Lancieri di Montebello A Parma il Reggimento Lancieri di Montebello ultima modifica: 2014-11-20T19:35:23+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento