Vicenza Light 2014, un cielo bianco stellato valorizzerà i monumenti e le piazze

Sarà un “bianco” Natale quello che sta per arrivare a Vicenza, il cui centro storico verrà ricoperto da un cielo “stellato” particolarmente luminoso che accompagnerà i visitatori verso la Basilica palladiana e la grande mostra dedicata ai “Notturni”.
Un elegante allestimento di luci candide illuminerà le piazze e le contrade del centro storico, nel periodo delle festività più attese. La luce creerà un dialogo con le architetture medievali, rinascimentali e palladiane che verranno valorizzate e che i visitatori, giunti in città per la grande mostra “Tutankhamon Caravaggio Van Gogh. La sera e i notturni dagli Egizi al Novecento”, saranno invitati ad ammirare.
L’allestimento “Vicenza Light 2014” è stato ideato dal Comune di Vicenza, che ha come partner il Consorzio Vicenzaè e come main sponsor Aim.
Indispensabile è stata la collaborazione della tante associazioni di commercianti della città: Vetrine del centro storico, Botteghe di Piazza delle Erbe, Comitato Borgo Scroffa, Botteghe e osterie tra i ponti, Centro Storico Città del Palladio, Comitato Piazza Castello, Vivere Fogazzaro Vicenza, I Portici di Corso Fogazzaro, Botteghe storiche e Gruppo Ponte Pusterla.
L’articolato e innovativo progetto, arricchito rispetto alle proposte delle annate precedenti, è frutto della collaborazione di numerosi soggetti che insieme hanno sostenuto una comune idea di valorizzazione della città sotto il segno dell’uniformità: la luce bianca, in dialogo con le architetture, per sottolineare le piazze principali, i palazzi e i punti di accesso al centro storico di porta Castello e piazza Matteotti, dove svettano alberi “ecologici”.
Oggi in sala Stucchi il progetto completo è stato illustrato dal vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d’Elci e dall’amministratore unico di Aim Paolo Colla. Erano presenti anche i rappresentanti delle associazioni dei commercianti: per Vetrine del centro storico Tatiana Dal Santo, per Botteghe di Piazza delle Erbe Giovanni Ferracina, per Botteghe storiche Martino Roviaro, per Botteghe e osterie tra i ponti Daniela Vettori, per Centro Storico Città del Palladio Francesca De Munari, per Vivere Fogazzaro Vicenza Maria Teresa Basso e per I Portici di Corso Fogazzaro Tiziana Zammattio.
“Un progetto innovativo è quello che Vicenza vuole offrire alla città per le prossime festività natalizie – ha sottolineato il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d’Elci -. La scelta delle luci e delle decorazioni già in fase di allestimento sono frutto della sinergia tra Comune, commercianti, Aim e Consorzio Vicenzaè che in un momento difficile e di crisi come quello che stiamo attraversando sono comunque riusciti ad offrire un allestimento uniforme e di grande effetto che saprà certamente valorizzare le architetture e stupire cittadini e turisti. La nostra città sarà dunque particolarmente accogliente e saprà affascinare non solo con le bellezze artistiche e architettoniche le migliaia di visitatori che arriveranno per visitare la terza grande mostra ospitata in Basilica, che per la prima volta non sarà condivisa con un’altra città, ma arriverà in esclusiva per Vicenza. L’allestimento è stato pensato proprio per abbinarlo alla mostra immaginando di sviluppare un tetto di stelle sulla città utilizzando le luci bianche a led. Ritornerà anche la cascata in piazza dei Signori che sarà più ampia raggiungendo anche piazza delle Erbe. Degli alberi artificiali segneranno l’ingresso in città, da piazza Matteotti e piazza Castello, e poi c’è il grande albero in piazza dei Signori: una precisa scelta estetica con effetto scenografico. Fondamentale è stato il rapporto con i commercianti che hanno coperto parzialmente il costo dell’allestimento, condividendo il progetto di uniformità, e invitato i commercianti delle loro zone a partecipare”.
“Aim appoggia con entusiasmo l’iniziativa non solo attraverso il contributo economico ma anche con l’offerta di forza lavoro per l’allacciamento dei contatori e dell’energia consumata – ha spiegato l’amministratore unico di Aim Paolo Colla -. Ci occuperemo anche di allestire un albero di Natale naturale nel Park Fogazzaro”.
“Vicenza Light 2014” avvolgerà la città in un’atmosfera natalizia particolarmente suggestiva grazie anche al ritorno della cascata di luci, tanto ammirata negli anni scorsi dai vicentini, che farà emozionare tutti coloro che visiteranno piazza dei Signori.
La cascata della Torre Bissara quest’anno è stata ampliata per un effetto ancora più scenografico: con uno sviluppo di 180 gradi raggiungerà da un lato la Loggia del Capitaniato e dall’altro i palazzi affacciati su piazza Biade, mentre alcune file di luci illumineranno anche corte dei Bissari. Inoltre una nuova cascata di luci andrà ad illuminare piazza delle Erbe, scendendo a sua volta dalla Torre del Tomento.Anche la torre Coxina di palazzo del Territorio in Levà degli Angeli verrà valorizzata con luci bianche.
I tecnici sono già impegnati dal 4 novembre ad installare le nuove decorazioni che saranno accese durante la consueta cerimonia, quest’anno prevista sabato 29 novembre alle 17 in piazza dei Signori, sotto l’albero di Natale alto 14,60 metri e largo 7 che rimarrà illuminato tutto il giorno grazie a 12 mila luci a led a basso consumo energetico, alcune delle quali con effetto flash. L’albero, dalla forma conica regolare, è già installato e verrà completato con una recinzione bianca alla base.
Altri tre alberi bianchi, uno alto 12,60 metri e due alti 8,60 metri, sono stati installati in piazza Matteotti, un quarto albero di 8,60 metri svetta in piazza Castello dove arriverà anche una grande stella.
Un pino offerto dal Comune di Enego abbellirà infine il park Fogazzaro grazie ad Aim che si occuperà del trasporto e dell’allestimento delle decorazioni.
Se Comune, Consorzio Vicenzaè e Aim si sono occupati dell’allestimento delle piazze, i commercianti si sono impegnati per illuminare i corsi e le contrade del centro. Le luminarie abbelliranno infatti anche corso Palladio, contra’ Do Rode, contra’ Manin, il portico di piazza Garibaldi, contra’ Del Monte, Muscheria, Frasche del Gambero, Orefice, Cavour, Santa Barbara, Pescherie Vecchie, San Gaetano, contra’ delle Morette, Levà degli Angeli, contra’ Vescovado, contra’ Porta Castello, ponte San Paolo, contra’ S.S. Apostoli, piazza San Giuseppe, contra’ Pescheria, via Pigafetta, piazzetta Palladio, contra’ Catena, contra’ San Paolo, contra’ San Marco, Levà degli Angeli e corso Fogazzaro, da corso Palladio ai Carmini. Filo conduttore rimane la luce bianca in forma di dischi di luce o di tendine che renderanno più festose le passeggiate in città.
Le luminarie e le cascate, con luci a led, resteranno accese dalle 16 all’alba di ogni giorno, dal 29 novembre alla prima settimana di gennaio. Il grande albero di piazza dei Signori resterà invece acceso anche di giorno grazie al limitato consumo energetico dovuto all’utilizzo di luci a led.
L’allestimento è curato dalle ditte Fulvio Trevisan, per la cascata, e Gasparotto per gli alberi e le decorazioni nelle contrade.
Per la realizzazione dell’intero progetto la spesa complessiva sarà di 109 mila euro più IVA (133 mila euro compresa l’IVA). 82 mila euro (100 mila euro compresa l’IVA), coperti dal Comune, dal Consorzio Vicenzaè e da Aim Vicenza, serviranno per l’allestimento delle cascate e degli alberi nelle piazze e per contribuire per circa il 50 % ai costi delle decorazioni delle vie del centro storico, finanziate dai commercianti.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza Light 2014, un cielo bianco stellato valorizzerà i monumenti e le piazze Vicenza Light 2014, un cielo bianco stellato valorizzerà i monumenti e le piazze ultima modifica: 2014-11-14T09:17:44+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento