Pescara, bimbo di 20 mesi ingerisce droga è gravissimo

Il piccolo si trova ricoverato in gravi condizioni nel reparto rianimazione dell’ospedale abruzzese per aver ingerito della droga, probabilmente cannabis e cocaina.

Il bambino di 20 mesi, figlio di due tossicodipendenti e con il padre in carcere, è stato accompagnato in ospedale dalla madre, secondo la quale avrebbe raccolto un involucro nella zona del complesso Ferro di Cavallo, nel popoloso quartiere Rancitelli.

Lascia un commento