Legambiente, al via i lavori per la prima Green Station d’Italia

Dove le buone intenzioni incontrano le buone pratiche e diventano buona economia. È questa l’idea alla base dell’intesa sottoscritta da Legambiente, Ferrovie dello Stato Italiane e Rete Ferroviaria Italiana per il recupero delle stazioni impresenziate in diversi territori in Italia e che propongono progetti che abbiano finalità sociali d’interesse collettivo per la salvaguardia ambientale, per realizzare attività di protezione civile, per promuovere turismo educativo, naturalistico, storico e culturale, per la riscoperta culturale e per far crescere l’importanza di alcuni valori che i nostri territori conservano. L’esperimento pilota avverrà a Potenza dove l’ex scalo merci della stazione di Potenza Superiore è pronto a diventare un Centro per la Sostenibilità ambientale e presidio culturale e sociale.

E’ stato approvato ieri dalla Giunta del Comune di Potenza il progetto plano-volumetrico relativo alla ristrutturazione edilizia e cambio di destinazione dell’immobile sito nella stazione di Potenza superiore. Il fabbricato risalente ai primi del ‘900, ha un’architettura tipica delle stazioni medio-piccole e piccole, realizzate in quegli anni da Ferrovie dello Stato, offrendo esempi di notevole ricchezza per varietà compositiva e soluzioni tecnologiche, da salvaguardare e valorizzare per la memoria storica che rappresentano. L’intervento proposto pertanto, “rispetterà” la natura dell’edificio, valorizzando gli elementi lapidei e quelli in ferro, mensole, davanzali ed ogni altro apparato decorativo e funzionale, andando però ad incidere sulle prestazioni energetiche dell’immobile che sarà portato in Classe A.

L’intera area dell’ex scalo merci, da tempo zona di degrado e di separazione, sarà oggetto di una riqualificazione funzionale ed edilizia fornendo alla città un esempio concreto e un riferimento in tema di rigenerazione urbana.

Le attività previste dal progetto saranno realizzate grazie al sostegno di Fondazione con il Sud, attraverso il bando ambiente “Verso Rifiuti 0”. La “Green station” di Potenza vuole rappresentare un luogo di promozione di tutta “l’altra economia”, attraverso l’allestimento di laboratori di riciclo o riuso di materiali, di spazi espositivi per i prodotti biologici a Km0, sfusi e non imballati, i prodotti del commercio equo e solidale, di spazi dedicati al baratto di beni in buono stato, ma vuole essere anche un luogo di incontro, formazione, ricerca e sviluppo, per la diffusione della cultura ambientale ed una condivisione dei saperi.

“Contiamo di partire già nelle prossime settimane con i lavori della struttura, a basso impatto ambientale nel segno delle politiche del progetto -– afferma il Presidente di Legambiente Basilicata Marco De Biasi – per aprire al pubblico ci auguriamo tra qualche mese. Il Centro per la sostenibilità sarà il luogo di diffusione di nuovi stili di vita. Ogni azione è rivolta al cittadino, attraverso il sostegno all’agricoltura biologica a chilometro zero, efficientamento energetico e il recupero di rifiuti, tutte quelle buone pratiche che permettono al cittadino di dare il proprio contributo alla sostenibilità ambientale”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Legambiente, al via i lavori per la prima Green Station d’Italia Legambiente, al via i lavori per la prima Green Station d’Italia ultima modifica: 2014-11-08T04:33:02+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento