Ital Uil su lavoratori esodati alla luce della recente normativa

“La legge 147 del 2014, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 22 ottobre scorso, consente ad ulteriori 32.100 lavoratori di mantenere le regole di pensionamento previgenti all’entrata in vigore della riforma Fornero. I lavoratori avranno 60 giorni di tempo dalla data di pubblicazione della legge in Gazzetta Ufficiale per presentare le istanze di accesso ai benefici della “ sesta salvaguardia”.

Lo sottolinea in una nota Anna Lauria responsabile regionale dell’ Ital-Uil di Potenza che fa sapere come a partire dal 6 novembre 2014 i lavoratori interessati potranno presentare le istanze di accesso e avranno tempo sino al 5 gennaio 2015 per l’adempimento secondo del proprio profilo di tutela”. I profili di tutela interessati sono cinque: lavoratori in mobilità, autorizzati alla prosecuzione volontaria della contribuzione, cessati dal servizio (con accordi con il datore o licenziati in via unilaterale); lavoratori in congedo per assistere soggetti con disabilità; nonché i lavoratori cessati dal servizio per la scadenza naturale di un contratto a tempo determinato.

Secondo il Monitoraggio definitivo della quinta procedura di accesso ai benefici per i lavoratori “salvaguardati” di cui al Decreto interministeriale 14 febbraio 2014 dalla Basilicata le istanze pervenute rappresentano il 10% del Totale (74 su 7.445).

La responsabile regionale evidenzia che gli operatori degli Uffici Ital Uil territoriali sono a disposizione dei lavoratori “esodati ” che rientrano nella platea del provvedimento, per fornire loro, un servizio gratuito e di qualità che ha caratterizzato l’attività del Patronato negli ultimi anni.

9 su 10 da parte di 34 recensori Ital Uil su lavoratori esodati alla luce della recente normativa Ital Uil su lavoratori esodati alla luce della recente normativa ultima modifica: 2014-11-04T12:39:39+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento