La Via degli Dei tra Firenze e Bologna, accordo tra 12 comuni per valorizzare il percorso di trekking lungo l’antica strada etrusca

Collega piazza della Signoria a piazza Maggiore attraversando 12 comuni e alcune vette dell’appennino tosco-emiliano come il monte di Giove e il monte Venere. È la ‘Via degli Dei’, l’antica strada etrusca oggi riscoperta dagli appassionati di trekking. Per valorizzare e promuovere il percorso, è stato firmato questa mattina nella sala Consiliare di Sasso Marconi un accordo tra i comuni attraversati dal tracciato, tra cui Firenze. Presente l’assessore allo sport Andrea Vannucci.
“Da due anni a questa parte i camminatori lungo la via degli Dei sono cresciuti in modo esponenziale – ha detto Vannucci – un segno importante di una riscoperta del camminare come stile di vita che si sposa perfettamente con l’idea che questa Amministrazione sta portando avanti: quella di incoraggiare una città che si muove e fa sport promuovendo uno stile di vita diverso e un cambiamento delle abitudini di movimento con enormi rifletti positivi sul benessere psicofisico delle persone. Il trekking – ha proseguito Vannucci – rappresenta un elemento sempre più importante ed attrattivo nell’offerta turistica delle città e dei territori. Non solo un’occasione per gli sportivi e gli appassionati, ma anche un fattore economico in grado di proporre nuove opportunità alle imprese ricettive che hanno sede lungo il percorso. Per questo abbiamo deciso di coniugare sport e sviluppo economico puntando a valorizzare questo antico percorso”.
Obiettivo dell’accordo è quello di attivare sinergie istituzionali e operative con tutti i comuni della Via degli Dei e di coordinare azioni di promozione a partire da una carta escursionistica, pacchetti turistici, sito web dedicato, presenza sui social network e app digitali per tablet e smartphone. Questi i comuni coinvolti: Firenze, Fiesole, Vaglia, Borgo San Lorenzo, San Piero a Sieve, Scarperia, Barberino del Mugello, Firenzuola, San Benedetto Val di Sambro, Monzuno, Sasso Marconi, Casalecchio di Reno, Bologna.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento