Senigallia, quarantenne si è tagliata le vene nel polso sinistro

Alla base del tentativo di suicidio vi sarebbero problemi sentimentali. La donna di 42 anni, residente lungo la Statale Adriatica sud, tra Marzocca e il Ciarnin, dopo un litigio con il marito che avrebbe manifestato l’esigenza di una temporanea pausa di riflessione. A quel punto si è tagliata le vene nel polso sinistro poi, in preda al panico e non avendo il coraggio di andare fino in fondo, ha chiamato prima il fratello poi la sua migliore amica per chiedere aiuto. Entrambi si sono precipitati a casa dove la quarantenne si trovava da sola, dopo aver chiamato il 118 e avvisato anche i Carabinieri. La donna è stata portata in ospedale, dove i sanitari hanno tamponato la perdita di sangue applicando alcuni punti di sutura. E’ fuori pericolo. Avrebbe riferito di non sopportare l’idea di dover vivere senza il marito che la voleva lasciare.

9 su 10 da parte di 34 recensori Senigallia, quarantenne si è tagliata le vene nel polso sinistro Senigallia, quarantenne si è tagliata le vene nel polso sinistro ultima modifica: 2014-11-01T07:19:18+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento