Milano, sequestrati mille componenti per cellulari

milano sequestro cellulariLa Polizia locale ha sequestrato circa mille pezzi di componentistica contraffatta per smartphone e tablet in due negozi gestiti da cittadini cinesi, in via Giordano Bruno e in via Lomazzo, in zona Sarpi. Il materiale sequestrato (schermi, display, cover di chiusura, batterie, schede di assemblaggio, software) era costituito esclusivamente da componentistica non originale che doveva essere utilizzata per assemblare circa duecentocinquanta smartphone Samsung e Iphone, che sarebbero poi stati riveduti a 100/200 euro al pezzo.

Nell’ambito dell’operazione, condotta dall’Unita Antiabusivismo SIO (Servizio Informativo Operativo), coordinata dal comandante della Polizia Locale,Tullio Mastrangelo, sono state denunciate per ricettazione e vendita di merce contraffatta i due titolari dei negozi (una donna e un uomo di nazionalità cinese).

L’operazione, che ha portato al sequestro del materiale, era scattata qualche giorno prima quando, presso il mercato settimanale di via Sammartini, era stato individuata una bancarella con cellulari non originali, gestita da un cittadino romeno, che è stato denunciato a sua volta per vendita di materiale contraffatto.

“Si tratta di un’operazione significativa – ha dichiarato l’assessore alla Sicurezza e Polizia locale Marco Granelli – che mette in evidenza il grosso mercato di merce contraffatta esistente a Milano soprattutto nel settore elettronico, che oggi rappresenta una fetta molto ampia nelle attività commerciali. Ormai la maggior parte dei milanesi possiede uno smartphone e purtroppo, se non ci si rivolge ai rivenditori autorizzati, è molto facile imbattersi in apparecchi contraffatti. Questa operazione è stata resa possibile grazie al controllo costante che viene effettuato nei mercati dalla Polizia locale”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, sequestrati mille componenti per cellulari Milano, sequestrati mille componenti per cellulari ultima modifica: 2014-10-19T14:29:45+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento