Catania, dopo due settimane di agonia morto Davide Giuffrida

105

Il siciliano di 27 anni era ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale Garibaldi di Catania, per le conseguenze di un incidente autonomo verificatosi sull’A18 tra Acireale e Giarre, il 5 ottobre. Era uno dei due passeggeri della Jaguar condotta da un amico. Tutti e tre i giovani messinesi rimasero feriti, lui in modo grave perché violentemente sbalzato dall’auto attraverso il parabrezza posteriore, i due coetanei in modo più lieve. I medici del “Garibaldi” hanno fatto di tutto per strapparlo alla morte ma i gravi traumi subiti non sono stati superati da Davide Giuffrida. I giovani stavano facendo ritorno a Messina dopo una notte trascorsa a ballare nel Catanese, ma mentre percorrevano l’autostrada, il giovane conducente avrebbe perso il controllo della Jaguar. L’urto con un muro laterale s’è rivelato tremendo soprattutto per Davide Giuffrida.