Serie B, altra pesante sconfitta del Crotone a Trapani. Squadra sfilacciata per gran parte della partita

formazioni in campoPer governare la nave nell’insidioso mare della serie B occorre un adeguato equipaggio. Quello rossoblù edizione 2014-2015 al momento si sta dimostrando inadeguato. Una vittoria in trasferta a Bologna, tre pareggi casalinghi, il bilancio del Crotone dopo nove partite. La conferma arriva dai continui risultati negativi, accompagnati da tanti gol subiti e da pochi segnati. Giocatori ancora inadeguati per calpestare i terreni della cadetteria dove si affrontano squadre che hanno nel proprio organico elementi esperti. L’unico giocatore a disposizione di mister Drago che vanta esperienza di serie superiore il difensore Modesto che, fino ad ora, nulla sta facendo di speciale nelle poche volte che è sceso in campo. Contro il Pescara la settimana precedente e contro il Trapani nell’ultima trasferta, si è toccato il fondo. Soltanto pochi minuti di gioco discreto tra il primo e secondo tempo. Qualche azione apprezzabile nel primo tempo (ottavo minuto il Crotone reclama un rigore per fallo su Torregrossa da parte di Pagliarulo prima e Gomis dopo) e in occasione del momentaneo pareggio avvenuto ad inizio ripresa, quarantottesimo minuto.

In mezzo a queste due giocate ordinaria amministrazione da parte dei rossoblù che non hanno mai impensierito il portiere avversario.

Mister Drago li sta tentando tutte per cercare la migliore formazione per invertire la rotta dei risultati negativi. Ad ogni partita immette delle novità ma nulla cambia. I sostituti dimostrano di valere chi è rimasto fuori.

Contro il Trapani, assenti per squalifica Ferrari e De Giorgio, è stata schierata una formazione che vedeva il ritorno di Modesto difensore sinistro in sostituzione di Martella; Suciu al posto di Salzano centrocampista esterno, Dezi nuovamente tra gli undici, dopo gli impegni con l’Under ventuno, in cambio di Minotti che si è rivelato un centrocampista non idoneo per la categoria. Altro cambio iniziale quello di Torregrossa per Oduamadi.

Anche in questo caso è stato un Crotone a prova di tre gol, due dei quali per indecisioni difensive.

In attacco ancora peggio, Belech spostato sulla fascia e Torregrossa al centro, non hanno mai creato problemi alla difesa avversaria.

L’altro esterno di fascia, Ciano, si lasciato coinvolgere nella mediocre giornata dei suoi compagni lui che solitamente è giudicato oltre la sufficienza.

In casa amaranto sorride mister Boscaglia, unitamente ai suoi giocatori, dopo l’ampio successo sul Crotone. Tre punti importanti che fanno dimenticare l’indigestione dei gol subiti a Livorno e rilanciano la sua squadra in piena zona play-off.

Le azioni di gioco più importanti al minuto quinto con Secco che commette la prima indecisione difensiva che stava costando cara alla sua squadra. All’ottavo minuto il Crotone reclama un calcio di rigore per atterramento di Torregrossa da parte di Pagliarulo prima e Gomis dopo ma l’arbitro sorvola. Al venticinquesimo minuto Dezi dal limite dell’area avversaria di piatto destro sfiora il palo.

Tre minuti dopo Secco devia in angolo un pericoloso tiro di Mancosu.

Il gol del Trapani arriva al trentesimo minuto con Ciaramitaro che mette il pallone dentro con una girata da dentro l’area di rigore.

Il pareggio rossoblù sarebbe potuto arrivare al minuto trentasei se non lo avesse impedito Gomis con una doppia parata su Torregrossa e Ciano.

Il gol pitagorico è solo rimandato ad inizio ripresa, quarantottesimo minuto, ed è Torregrossa a realizzarlo.

Dopo il momentaneo pareggio si fa buio per il Crotone. La squadra di casa va in gol altre due volte con Mancosu (sessantaduesimo minuto) dopo aver ricevuto la sfera da Nadarevic, ed al minuto settantottesimo ancora con Ciaramitaro. Quali saranno gli sviluppi nel corso della settimana in casa del Crotone a proposito del rendimento della squadra ancora non si sanno, di sicuro qualcosa avverrà giacché la classifica è penalizzante a causa dei continui risultati negativi.

Trapani      3

Crotone     1

 

Marcatori: Ciaramitaro 30°, Torregrossa 48°, Mancosu 62°, Ciaramitaro 78°.

 

Trapani (4-3-3): Gomis, Caldara, Pagliarulo, Terlizzi, Rizzato, Falco, Ciaramitaro, Aramu (Feola), Nadarevic (Lombardi), Abate (Barillà), Mancosu. All. Boscaglia

 

Crotone (4-3-3): Secco, Zampano, Claiton, Cremonesi, Modesto (Martella), Suciu (Oduamadi), Maiello, Dezi, Ciano, Beleck, Torregrossa (Padovan). All. Drago

 

Arbitro: Riccardo Ros di Pordenone

Coll. Luca Segna (Schio), Alessandro Marinelli (Jesi)

Quarto giudice: Rosario Abisso di Palermo

Ammoniti: Modesto, Nadarevic, Abate, Feola, Barillà

Angoli: 5 a 4 per il Crotone

Recupero: 3 minuti nel secondo tempo

Risultati nona giornata

Vicenza – Pescara       2-1    (venerdì 17 ore 20.30)

Trapani – Crotone       3-1

Bologna – Varese        3-0

Brescia – Vercelli        2-1

Carpi – Latina              2-1

Frosinone – Modena   2-0

Spezia – Catania 3-0

Ternana – Livorno       0-4

Lanciano – Perugia     1-1

Bari – Avellino            (domenica 19 ore 18.00)

Cittadella – Entella     (lunedì 20 ore 20.30)

9 su 10 da parte di 34 recensori Serie B, altra pesante sconfitta del Crotone a Trapani. Squadra sfilacciata per gran parte della partita Serie B, altra pesante sconfitta del Crotone a Trapani. Squadra sfilacciata per gran parte della partita ultima modifica: 2014-10-18T18:12:43+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento