Università di Pisa in controtendenza boom di immatricolazioni +6%

Sono in crescita di oltre sei punti percentuali le immatricolazioni ai corsi di laurea triennale e a ciclo unico dell’Università di Pisa. Secondo i dati elaborati dall’Ufficio programmazione, valutazione e statistica dell’Ateneo, alla data del 15 ottobre, i nuovi iscritti all’anno accademico 2014/2015 sono 8.150 contro i 7.677 registrati alla stessa data dell’anno passato. La differenza è dunque di 473 immatricolati, pari a circa il 6,2%.

L’aumento di immatricolazioni è pressoché generale. In termini assoluti, i maggiori incrementi si registrano ai dipartimenti diEconomia e management, con 140 matricole in più rispetto allo scorso anno, pari al 13,6%, di Ingegneria dell’informazione (+78 e 12,4%) e di Scienze agrarie, alimentari e agro-ambientali (+74 e 29,7%). I dipartimenti con più immatricolati restano Economia e management con 1.168, Ingegneria civile e industriale (791), Ingegneria dell’informazione (705) e Filologia, letteratura e linguistica (689).

Sono in crescita di quasi 13 punti percentuali le iscrizioni al primo anno delle lauree magistrali, che passano da 1.130 a 1.273. In questo caso, i dipartimenti con più iscritti sono Economia e management (251), Filologia, letteratura e linguistica (149), Ingegneria dell’informazione (121), Ingegneria civile e industriale e Civiltà e forme del sapere, entrambi a 120.

«I dati sugli immatricolati all’anno accademico 2014-2015 – ha commentato il rettore Massimo Augello – ci vedono ancora una volta in felice controtendenza rispetto all’andamento nazionale. Più volte, infatti, gli organi di stampa hanno segnalato il calo complessivo di immatricolazioni che si sta registrando in Italia, mentre l’Università di Pisa ha conosciuto una crescita quasi costante, passando dai circa 7.000 immatricolati del 2001-2002 agli oltre 8.000 dell’ultimo periodo; una quota che abbiamo già superato anche quest’anno, nonostante manchino ancora diverse settimane alla chiusura dei termini per immatricolarsi. Ancora più significativo è il fatto che tale crescita sia distribuita in modo equilibrato su tutte le aree disciplinari e sulla quasi totalità dei dipartimenti, a dimostrazione che nel nostro Ateneo non vi sono solo alcuni settori di eccellenza, ma una qualità media molto elevata e diffusa. Sono sicuro che questo risultato è anche il frutto delle politiche attuate negli ultimi anni dall’Ateneo, che hanno puntato ad accrescere la qualità e la quantità dei servizi a favore degli studenti».

Si ricorda che i termini per immatricolarsi ai corsi di laurea di primo livello e ai corsi di laurea a ciclo unico andranno avanti fino al 31 ottobre con il pagamento di una mora di 50 euro, fino al 1° dicembre con una mora di 100 euro e fino al 31 dicembre con una mora di 150 euro. Oltre il 31 dicembre 2014 non sarà più possibile immatricolarsi. Per i corsi di laurea magistrale la scadenza è fissata al 31 dicembre, senza pagamento di mora.

9 su 10 da parte di 34 recensori Università di Pisa in controtendenza boom di immatricolazioni +6% Università di Pisa in controtendenza boom di immatricolazioni +6% ultima modifica: 2014-10-17T12:32:07+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento