Tutti contro Renzi, dalla base del Pd alla Cgil fino alle Regioni rosse

Un autunno sempre più caldo per il Premier. Nell’affannoso tentativo di erodere consensi anche nel centrodestra e preparare il terreno alle future campagne elettorali, Matteo Renzi rompe a destra e a sinistra. Primo avversario il sindacato guidato da Susanna Camusso. Secondo la base del partito da Fassina a Civati, da Bersani all’estrema sinistra. Ora la nuova “guerra” è contro le Regioni. E l’ex sindaco di Firenze si trova contro anche i Governatori “rossi”. “Considero offensive le parole del premier perché ognuno deve guardare ai suoi sprechi, e mi chiedo: nei ministeri forse non ce ne sono?”. Tuona il presidente della Conferenza delle Regioni, Sergio Chiamparino (il Governatore Piddino del Piemonte), rispondendo al presidente del Consiglio che invita i governatori a cominciare ad abbassare i loro sprechi. Una battaglia con le file degli avversari che si ingrossano. Quanto resisterà?

9 su 10 da parte di 34 recensori Tutti contro Renzi, dalla base del Pd alla Cgil fino alle Regioni rosse Tutti contro Renzi, dalla base del Pd alla Cgil fino alle Regioni rosse ultima modifica: 2014-10-16T17:38:42+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento