Pordenone, il tunisino Swilah Tawfik evade e violenta un’altra donna

L’africano di 28 anni era fuggito dal penitenziario dove stava scontando una condanna per una lunga serie di reati tra cui violenza sessuale. Swilah Tawfik è stato arrestato a Selvazzano, nel Padovano, da un agente della stradale. Durante la sua fuga, il tunisino ha stuprato una donna. Uscita da una palestra di Cordenons, l’uomo l’ha aggredita, rubandole l’auto e trascinandola con sé. Ora la vittima è ricoverata all’ospedale di Mirano.

L’evaso è stato notato dall’agente della stradale fuori servizio mentre dormiva all’interno di un’auto. L’agente, dato uno sguardo all’interno, ha riconosciuto il galeotto che era stato arrestato a marzo dalla squadra mobile di Padova per violenza sessuale. L’auto era rubata.

La donna che ha denunciato la violenza sarà sentita nelle prossime ore per ricostruire in modo dettagliato quanto avvenuto, da quando l’evaso l’ha bloccata a Cordenos fino a quando è stata lasciata andare a Scorzè.

9 su 10 da parte di 34 recensori Pordenone, il tunisino Swilah Tawfik evade e violenta un’altra donna Pordenone, il tunisino Swilah Tawfik evade e violenta un’altra donna ultima modifica: 2014-10-16T19:52:16+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento