La Notte dei ricercatori, presentata in Palazzo Vecchio Bright Toscana

Una serata dedicata alla diffusione della cultura scientifica e alla conoscenza delle professioni del mondo della ricerca attraverso più di 50 iniziative che vanno dai laboratori, alle visite guidate, alle installazioni, passando da performance musicali e teatrali a un talk show che saranno ospitate tra il Rettorato, il Museo di Storia naturale, il Loggiato e il Chiostro dell’Accademia e il Conservatorio ‘Luigi Cherubini’: è ‘La Notte dei ricercatori’, l’iniziativa della Commissione Europea, che si terrà a Firenze il 26 settembre a partire dalle 17.30.
L’edizione di quest’anno, dal nome ‘Bright’ è stata presentata oggi in Palazzo Vecchio dalla vicesindaca Cristina Giachi e dal prorettore alla Ricerca dell’Università di Firenze Elisabetta Cerbai e la dottoressa Flora Gagliardi del Conservatorio ‘Luigi Cherubini’.
“Lo scopo della ‘Notte dei ricercatori’ è tenere alta l’attenzione sulla ricerca della quale spesso ignoriamo le connessioni con la nostra vita quotidiana – ha detto la vicesindaca Cristina Giachi -. Si tende infatti a pensare la ricerca come un luogo lontano dalla realtà, dove stanno coloro che hanno scelto di fare ricerca e dove poi si raccontano agli addetti ai lavori i risultati dell’attività”. “Da anni lavoriamo instancabilmente con l’Università perché questa percezione della ricerca e dei ricercatori possa cambiare – ha spiegato Giachi – e perché il senso della ricerca meno applicata, più astratta e non necessariamente connessa all’universo della ricerca applicata, possa essere acquisita come patrimonio di conoscenza ordinario”. “La scienza non è così lontana dalle nostre vite – ha concluso Giachi – e per avvicinare i ragazzi alla ricerca e per trasmettere il senso e il valore dell’attività dei ricercatori inviteremo alla ‘Notte della ricerca’ le famiglie degli alunni delle scuole fiorentine”.
Protagonisti della Notte saranno l’Università, l’Accademia di Belle Arti e il Conservatorio ‘Luigi Cherubini’, collegati da una ideale ‘via del sapere’, che unirà via La Pira – sede delle sezioni di Geologia e paleontologia e Mineralogia e litologia del Museo di Storia naturale – a piazza delle Belle Arti. In particolare l’atrio del Rettorato si trasformerà in un ‘cortile della scienza’ che ospiterà gli stand di laboratori, centri di ricerca e servizi dell’Ateneo, del consorzio Lamma, del Cnr (Consiglio nazionale delle ricerche) e dell’Infn (Istituto nazionale di fisica nucleare). Dalle scienze sociali a quelle umanistiche, dall’area biomedica a quella scientifica fino a quella tecnologica, le attività riguarderanno molteplici settori disciplinari e ogni partecipante potrà soddisfare le proprie curiosità rivolgendosi direttamente ai ricercatori.
Saranno previste inoltre visite guidate nelle sezioni di Geologia e paleontologia e Mineralogia e litologia (via La Pira, 4), così come al Conservatorio ‘Luigi Cherubini’ (piazza delle Belle Arti, 2), mentre proiezioni, installazioni interattive e un’attività a cura degli studenti del corso di ‘Trucco e maschera teatrale’ si terranno all’Accademia di Belle Arti (via Ricasoli, 66). Nel palinsesto anche letture e musiche itineranti a cura della compagnia teatrale universitaria Binario di Scambio che coinvolgerà il pubblico della Notte e dalle 18.30, al Conservatorio, un appuntamento con ‘Il canto lirico fra tradizione e innovazione’.
In piazza San Marco la manifestazione proseguirà con l’Aperitivo con la Scienza, alle 19.30, per concludersi in Aula magna con il talk show “Chi ricerca trova” (ore 20.30). Vi parteciperanno alcuni giovani ricercatori che si sono distinti per riconoscimenti nazionali e internazionali, il rettore Alberto Tesi, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e il sindaco di Firenze Dario Nardella, oltre ad alcuni rappresentanti del mondo dell’impresa. A moderare gli interventi i giornalisti Sandro Bertuccelli (La Repubblica – Firenze), Luigi Caroppo (La Nazione – Firenze), Marzio Fatucchi (Corriere fiorentino).
Il programma completo della ‘Notte dei ricercatori’, che vedrà impegnati ricercatori Unifi anche presso il polo universitario pratese, è www.unifi.it/bright2014
I principali appuntamenti della manifestazione, e in particolare il talk show, saranno raccontati attraverso i canali social dell’Ateneo (twitter #brightunifi).
I partecipanti potranno inoltre condividere i propri contenuti sulla Notte a Firenze. Anche in questo caso sarà utilizzato #brightunifi.

9 su 10 da parte di 34 recensori La Notte dei ricercatori, presentata in Palazzo Vecchio Bright Toscana La Notte dei ricercatori, presentata in Palazzo Vecchio Bright Toscana ultima modifica: 2014-09-23T20:04:09+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento