Milano, al Vigorelli Fermati Otello torneo di calcio contro la violenza di genere

È stato presentato a Palazzo Marino il torneo di calcio ‘Fermati Otello’, contro la violenza di genere, che verrà disputato al velodromo Vigorelli sabato prossimo, 20 settembre.

“Scendi in campo contro la violenza di genere” è l’invito rivolto ai partecipanti del torneo di calcio a 7 maschile e femminile per sensibilizzare il maggior numero di persone possibile su un fenomeno che si presenta sotto varie forme e che riguarda tutti. L’iniziativa è stata promossa dall’associazione di volontariato ‘Fermati Otello’ con il patrocinio del Comune di Milano.

“Ogni iniziativa è utile per ricordare alle donne di difendere i loro diritti e di combattere tutte le  discriminazioni – dichiara l’assessora allo Sport Chiara Bisconti – per questo ho aderito con passione e convinzione al torneo. L’invisibilità di una persona, la violenza  trova posto anche nel genitore che risponde con uno sorriso sarcastico o una battuta alla richiesta della figlia di poter giocare a calcio. Una definizione o una parola, possono essere violente quanto una coltellata. La violenza di genere va combattuta anche a partire da quelle che sembrano, ma non sono affatto, piccole cose. Il mio grazie all’associazione Fermati Otello e a tutti i partecipanti”.

Anche la delegata del Sindaco alle Pari oppurtunità, Francesca Zajczyk, sarà (letteralmente) della partita: “Le giovani promotrici dell’ iniziativa mi hanno chiesto di essere con loro in questo originale percorso contro la violenza alle donne.
Parteciperò attivamente giocando fin dall’inizio nel team delle parlamentari e spero di salvare caviglie e ginocchia” afferma Zajczyk.

Sul campo si sfideranno 12 rappresentanze calcistiche che provengono dal mondo dell’associazionismo, delle forze dell’ordine, dei media e delle istituzioni. Due sono i tornei. Nella competizione maschile si confronteranno 8 squadre, quelle dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, della Polizia Locale, dei Vigili del Fuoco, di Sky, della Lega delle cooperative, dell’Unione sportiva Acli Milano e del Consiglio comunale di Milano. Sul campo femminile la sfida sarà tra 4 squadre: quella delle parlamentari, la GS Virtus Milano, formazione dell’oratorio San Giuseppe, la squadra femminile della Polizia di stato e quella di Groupon. Ad arbitrare le partite saranno le donne dell’Aia, l’associazione italiana arbitri.

Lascia un commento