Nuovo bacino idrico per il rifugio al Bicchiere, domenica la chiusura

Il rifugio al Bicchiere, il più alto di tutto l’Alto Adige, può contare su una nuova possibilità di approvvigionamento idrico: nei giorni scorsi, infatti, su incarico dell’Ufficio provinciale manutenzione opere edili, si sono conclusi i lavori per la realizzazione di un nuovo bacino in grado di pompare l’acqua sino al rifugio. Domenica è prevista la chiusura stagionale.

Il rifugio al Bicchiere, situato a quota 3.200 metri sul versante altoatesino delle Alpi di Stubai, è raggiungibile dalla Val Ridanna, ed è uno dei rifugi di proprietà della Provincia. Per adeguare la struttura e rendere più agevole la gestione, è stato realizzato a quota 2.925 metri di altitudine un bacino idrico in grado di contenere circa 1.800 litri d’acqua e di pomparla verso l’alto, per i 275 metri che lo separano dal rifugio.

“Tutta la parte tecnica dell’impianto – commenta il gestore Erich Pichler – a partire dalla zona di pompaggio, è stata realizzata nel terreno, in modo tale da mettere la struttura al riparo dai rischi legati a neve e ghiaccio. L’approvvigionamento idrico, infatti, sarà garantito anche in caso di temperature al di sotto dello zero”. Nel frattempo il rifugio al Bicchiere è alle prese con gli ultimi giorni di lavoro. Da lunedì 15 settembre, infatti, scatta la chiusura invernale.

 

9 su 10 da parte di 34 recensori Nuovo bacino idrico per il rifugio al Bicchiere, domenica la chiusura Nuovo bacino idrico per il rifugio al Bicchiere, domenica la chiusura ultima modifica: 2014-09-10T12:40:30+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento