Lux Mundi, messaggio del Sacro Convento d’Assisi

Con un messaggio frate Mauro Gambetti, custode generale del Sacro Convento d’Assisi, ha inviato la “Benedizione di San Francesco” a tutti coloro che parteciperanno a “Lux Mundi: la Fiaccolata più grande del mondo con papa Francesco”, evento promosso in occasione del decimo anniversario del gemellaggio tra il Sacro Convento d’Assisi e il Santuario di San Donato a Ripacandida nell’ambito di ‘VVV: Vivere una Vita che Vale’ e del Programma di Turismo Eticosostenibile ‘Viaggio al Cuore della Vita’, ideati e coordinati da Tomangelo Cappelli.

L’iniziativa si svolgerà domenica 21 settembre in contemporanea in tutti i comuni della Basilicata, ad Assisi, nelle città sedi delle associazioni dei lucani e rientra nel Protocollo d’Intesa sottoscritto dalla Regione Basilicata, dal Sacro Convento d’Assisi e dalla Conferenza Episcopale di Basilicata.

“Una Fiaccolata dell’Umiltà e della Fratellanza – ha scritto nel messaggio frate Mauro Gambetti – che vuole rendere tutti protagonisti, anche accendendo una semplice candela sull’uscio di casa o davanti la propria finestra. Quel messaggio di speranza che si vuole diffondere trova qui naturale sbocco nel Vivere una Vita che Vale. Ecco perché credo che il gemellaggio tra Assisi e Basilicata possa farci percorrere il “Laudato si’ mi Signore” per tutto quello che ci circonda. Concludo inviando agli organizzatori e a tutti coloro che vi partecipano la benedizione di San Francesco: Il Signore vi benedica e vi custodisca. Il Signore vi dia la pace”. Il vescovo di Tursi Lagonegro, mons. Francesco Nolè, francescano conventuale, guida spirituale del Programma VVV, ha ricordato che “la Fiaccolata del 21 settembre potrà puntare, grazie alla partecipazione diretta del Sacro Convento d’Assisi, su una diffusione mondiale e avrà un suo momento centrale a Lagonegro, per festeggiare il ritorno nel Borgo della Madonna della Neve dal Santuario del Sirino, con la presenza del Custode del Sacro Convento e della Cappella Musicale della Patriarcale Basilica di San Francesco in Assisi, diretta da Padre Giuseppe Magrino. Tutto questo a testimonianza del legame sempre più forte con San Francesco sotto la cui ala protettiva, garanzia di sostegno e portatore di buoni auspici, è stato posto il programma umanitario VVV, con l’intenzione di promuoverlo diffusamente attraverso azioni di sensibilizzazione culturale nel territorio per creare nuove opportunità di crescita etica e sociale con stili di vita più equilibrati e finalizzati al Bene Comune”.

“Stiamo costruendo un programma di sviluppo fondato sulla condivisione di un’idea comune – ha sottolineato il presidente della Regione Marcello Pittella – che permetta a tutti di parlare lo stesso linguaggio e che sia capace di suscitare l’interesse di tutti. Dal cuore della Basilicata e di Assisi vogliamo giungere al cuore del mondo puntando sulla valorizzazione del patrimonio culturale, ereditato dalle tante generazioni che si sono susseguite e che fa della Basilicata un luogo particolare. Un obiettivo ambizioso, ma non impossibile, specialmente grazie al sostegno del Sacro Convento d’Assisi e della Conferenza Episcopale di Basilicata a cui va il nostro più sentito ringraziamento per aver voluto dare un contributo fondamentale alla realizzazione di Lux Mundi, che vede la Basilicata prima regione ad investire su un modello etico-sostenibile come base della ripresa economica”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Lux Mundi, messaggio del Sacro Convento d’Assisi Lux Mundi, messaggio del Sacro Convento d’Assisi ultima modifica: 2014-09-10T12:25:19+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento