Serie B seconda giornata, sconfitta immeritata dei rossoblù. I pali negano il pareggio agli uomini di Drago

francesco modestoSmuovere la classifica dopo due turni (Latina prima partita) era l’obiettivo che i rispettivi tecnici si erano prefissato fin dalla vigilia dell’incontro.

Le assenze forzate dall’una e dall’altra parte: Latina senza gli squalificati Broschi (difensore), Valiani (centrocampista), Viviani (Under 21); Crotone privo degli infortunati Padovan, Sprocato e degli Under 21 Balasa (difensore), Dezi (centrocampista), Oduamadi (attaccante esterno) hanno condizionato la scelta delle formazioni.

massimo dragoberetta-360x240Mister Beretta (squalificato sostituito da Canzi sulla panchina) ha scelto di mandare in campo tra gli undici tre ex rossoblù: Farelli in porta, Angelo a centrocampo, Pettinari in attacco.

Il tecnico pitagorico ha preferito cambiare schieramento rispetto alla prima di campionato inserendo Zumpano e Modesto difensori esterni, Maiello centrocampista, Beleck prima punta.

Avvio di gioco senza emozioni fatta eccezione per i tre ammoniti con sufficienza dal debuttante arbitro Sacchi.

Primi quarantacinque minuti senza idee a centrocampo dall’una e dall’altra parte pur con qualche azione pericolosa da parte di Latina e Crotone.

Al terzo minuto Crimi dalla distanza manda il pallone di poco a lato.

Due minuti più tardi, quinto minuto, triangolazione Angelo, Pettinari, Paolucci con quest’ultimo che da buona posizione sfiora il vantaggio.

Si fa vivo il Crotone al dodicesimo minuto con Maiello che appoggia un buon pallone per Beleck che lo manda oltre la traversa.

La migliore occasione per il Crotone al minuto tredicesimo con Beleck che si fa respingere il pallone da Farelli da pochi metri.

Il risultato di parità senza rete scaturito nella prima parte ha evidenziato che il Crotone ha saputo difendersi bene dai pochi attacchi locali.

Qualche negatività a centrocampo prevedibile per la non migliore forma atletica di Maiello arrivato al Crotone da qualche giorno.

Infatti, mister Drago ad inizio ripresa lo sostituisce con Salzano (altro debuttante in campionato).

Più vivacità nelle giocate rossoblù ed al minuto quarantanove Ricci non riesce a deviare in rete il pallone proveniente dalla sinistra. Non ci sta il Latina che potrebbe passare in vantaggio nello spazio di pochi minuti.

L’ex attaccante rossoblù Pettinari al quarantanovesimo minuto calcia con violenza il pallone che sorvola di poco la traversa.

Cinquantaquattresimo minuto Rossi per Sbaffo che spreca una buona occasione. Al cinquantaseiesimo minuto è ancora Sbaffo a mangiarsi il gol del vantaggio.

Ci prova il Crotone al minuto sessantacinquesimo con Zampano dalla distanza con un tiro che stava sorprendendo Farelli.

L’occasione del vantaggio il Crotone se la procura al minuto settantaseiesimo con Ciano (in campo per la prima volta al posto di Ricci) che ricevuta la sfera da De Giorgio colpisce il palo.

E come spesso capita, gol mancato gol subito dopo quattro minuti. Angelo appoggia il pallone per Sforzini (subentrato a Paolucci) ad anticipare il difensore rossoblù e mettere dentro il pallone del vantaggio.

La reazione del Crotone non si fa attendere ed ancora Ciano e Beleck impegnano il portiere avversario.

La paura di non riuscire a vincere costringe il tecnico Beretta a rafforzare la difesa inserendo il difensore Milani al posto del centrocampista Rossi e dopo qualche minuto esce l’attaccante Pettinari per il centrocampista Ricciardi. Tre punti importanti per la squadra di casa che inaugura il campionato con la vittoria. Per il Crotone una sconfitta oltre i propri demeriti. Mister Drago non dispera, sa di potere contare su un organico che fra qualche giornata, quando tutti avranno metabolizzato il modulo che intende fare praticare alla squadra, arriveranno i risultati positivi.

Buona la prestazione dei nuovi Maiello, Modesto, Ciano e dei debuttanti in campionato Zampano, Beleck. Tra i locali Pettinari e Sbaffo i migliori, Sforzini la volpe che sa come punire gli avversari.

Latina        1

Crotone     0

Marcatori: Sforzini 80°

Latina (3-5-2): Farelli, Bruscagin, Dellafiore, Esposito, Angelo, Crimi, Bruno, Sbaffo, Rossi (Milani), Pettinari (Ricciardi), Paolucci (Sforzini). All. Beretta (sulla panchina Canzi)

Crotone (4-3-3): Bajza, Zampano, Claiton, Cremonesi, Modesto, Suciu, Minotti, Maiello (Salzano), Ricci (Ciano), Beleck, De Giorgio (Ferrari). All. Drago

sacchi[1]Arbitro: Juan Luca Sacchi di Macerata

Coll. Marco Citro (Battipaglia) Francesco Di Salvo (Barletta)

Quarto giudice: Riccardo Pinzani di Empoli

Ammoniti: De Giorgio, Maiello, Zampano, Minotti, Rossi

Angoli: 5 a 3 per il Crotone

Recupero: 2 e 3 minuti

9 su 10 da parte di 34 recensori Serie B seconda giornata, sconfitta immeritata dei rossoblù. I pali negano il pareggio agli uomini di Drago Serie B seconda giornata, sconfitta immeritata dei rossoblù. I pali negano il pareggio agli uomini di Drago ultima modifica: 2014-09-06T20:41:06+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento