Estate Fiorentina 2014, a Firenze assegnati 225mila euro sul bando del ministero dei Beni e delle attività culturali

Firenze è tra le città vincitrici del bando del ministero per i Beni e le attività culturali per l’Estate 2014 con un’assegnazione di 225mila euro. Lo ha annunciato questa mattina il sindaco Dario Nardella nel corso della conferenza stampa per tracciare insieme al direttore artistico Stefano Boeri un primo bilancio dell’Estate fiorentina 2014, in vista del ricco rush finale con gli eventi di settembre.

“Abbiamo appreso la notizia proprio mezz’ora fa ed è stata una bellissima sorpresa – ha detto il sindaco Nardella – Ringrazio il ministro Franceschini e la commissione tecnica che ha valutato i progetti. Questa assegnazione ci consentirà di affrontare con ancora più ottimismo gli obiettivi futuri: avevamo coperto il budget di 470mila euro di questa Estate, ma con il riconoscimento del ministero potremo liberare dal preventivo del bilancio 2014 ben 225mila euro, che rimarranno al capitolo della cultura e che potremo destinare a ulteriori progetti da qui alla fine dell’anno”.

Il Comune di Firenze aveva partecipato all’avviso pubblico emanato dal MiBACT il 19 giugno scorso per il finanziamento di interventi relativi al settore dello spettacolo dal vivo. La Commissione selezionatrice nominata dal Segretario generale del Ministero ha valutato i progetti pervenuti ed ha stilato una graduatoria con l’assegnazione dei contributi. La graduatoria è pubblicata sul sito del MiBACT alla pagina:

http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/Avvisi/visualizza_asset.html_77498266.html

“Voglio ringraziare tutte le associazioni e gli operatori culturali coinvolti nel cartellone di quest’anno – ha affermato Stefano Boeri – Nonostante la partenza in corsa con l’Amministrazione appena insediata e un meteo non particolarmente esaltante, abbiamo messo in piedi un programma straordinario che ha avuto già un grandissimo successo e che sono sicuro terminerà in bellezza con almeno un evento al giorno per tutto il mese di settembre. L’affluenza totale dell’Estate fiorentina – ha proseguito Boeri – supera al momento le 100mila presenze (65mila persone ad eventi gratuiti e 35mila persone a eventi a pagamento). Ma è un dato che subirà un sensibile aumento visto che il 70% degli operatori sostenuti dall’Estate Fiorentina sarà attivo nel mese di settembre. In totale sono 66 gli operatori che ricevono un sostegno dall’Estate Fiorentina 2014, di questi  32 sono stati attivi nei mesi di giugno, luglio e agosto ma saranno ben 45 quelli che proporranno eventi nel mese di settembre”.

Il sindaco Nardella e il direttore artistico Boeri hanno poi tracciato la road map dal lavoro da fare insieme alle associazioni culturali da qui alla fine dell’anno. Ottobre sarà mese di consuntivo sull’Estate 2014, anche grazie alla troupe di giovani che per ogni manifestazione ha raccolto testimonianze e monitorato il gradimento nel corso di questi mesi. “A ottobre – ha commentato il sindaco – saremo in grado di capire dove le cose hanno funzionato bene, dove c’è da migliorare”. A novembre sarà la volta della Maratona dell’ascolto organizzato sulla cultura, una giornata dedicata a 360° ai temi culturali. “L’obiettivo – ha detto il sindaco – è ripetere l’esperienza che ha funzionato molto bene in Oltrarno e che ci permetterà di costruire con gli operatori le linee guida e le strategie dell’Estate 2015”. “A gennaio 2015 – ha infine annunciato Nardella – pubblicheremo subito il bando dell’Estate per dare agli operatori il tempo di programmare bene la propria attività.

Sempre su questa linea è mia intenzione eliminare progressivamente i contributi annuali e prevedere solo contributi pluriennali per le attività delle nostre istituzioni. Dobbiamo dare profondità all’azione della cultura, con un orizzonte di almeno due–tre anni per costruire qualcosa che si possa radicare nella nostra città”.

“Il 27 settembre, alla vigilia del concerto di Lindo Ferretti che chiuderà questa Estate – ha annunciato Stefano Boeri – organizzeremo qui a Firenze insieme al sindaco Nardella un tavolo di lavoro con artisti e musicisti per aprire una discussione che parta da Firenze, ma che guardi a tutta Italia, sul tema della musica dal vivo e della semplificazione delle norme che riguardano la produzione degli spettacoli dal vivo. L’intenzione – ha continuato Boeri – è quella di proseguire il lavoro fatto con #Piumusicalive, la campagna per la semplificazione delle norme per la messa in scena di spettacoli dal vivo che ho lanciato lo sorso febbraio e che è diventata legge lo scorso novembre. Per questo – ha concluso Boeri – il primo dicembre organizzeremo a Firenze un forum nazionale con il coinvolgimento della Siae, di Assomusica e di tutti i grandi attori del settore della musica dal vivo”.

I principali appuntamenti di settembre

Tra gli appuntamenti senza dubbio più importanti troviamo il Campus della Musica (6 settembre, Nuovo Teatro Dell’Opera di Firenze – dalle ore 9); un punto d’incontro tra noti cantanti, musicisti, professionisti e giovani che desiderano conoscere le loro esperienze, confrontare idee, acquisire prospettive, formulare domande in un colloquio aperto (Ingresso 40 € per i partecipanti  – 15 €  per gli uditori).

Dal 6 al al 27 settembre Mercati in Musica; la rassegna curata dall’associazione  Arte e Mercati  che nasce con l’obiettivo di animare i Mercati storici (Loggia del Porcellino, Loggia in Piazza de’ Ciompi, Mercato di Sant’Ambrogio e Mercato di San Lorenzo) ed i Centri Commerciali Naturali di Firenze anche nelle ore notturne per  farne un luogo d’incontro e di aggregazione.

Gli eventi di Mercati in Musica si terranno al di fuori degli abituali palcoscenici, per incontrare la popolarità e la spontaneità della strada e per coinvolgere un pubblico più ampio anche di  turisti che sempre più scelgono di visitare la città a fine estate (Inizio ore 21:30 – Ingresso Libero). “Mercati in Musica – VI° edizione” offre 10 spettacoli musicali e di intrattenimento gratuiti di alto livello facendo incontrare generi musicali diversi, creando contaminazioni, forme di espressione suggestive e coinvolgenti in luoghi di grande interesse storico-artistico.

Il 7 settembre l’attesissimo Concerto di Caparezza alle Cascine (ore 21:30 – Prato delle Cornacchie) a cura de Le Nozze di Figaro; un viaggio immaginifico attraverso le tracce di Museica (ultimo album del rapper pugliese) e i successi dei precedenti album. Assente dai palchi dal 2012 e sull’onda del successo dell’album, Caparezza propone uno show dalla forte connotazione artistica, scatena la propria incredibile fantasia ed allestisce una stanza dei giochi, la propria, dove il pubblico viene condotto in una personale galleria d’arte. Uno spettacolo da vedere oltre che sentire.

L’ex convento di Santa Verdiana, poi carcere femminile, oggi sede del Dipartimento di Architettura, viene aperto per la prima volta al quartiere di Sant’Ambrogio e alla città grazie all’evento Nel chiostro delle geometrie; progetto ideato da Teatro Studio Krypton e Facoltà di Architettura. Dall’8 al 26 settembre si snoderanno nel programma laboratori, installazioni, performance musicali, teatrali, poetiche relative ai vari linguaggi dell’arte.

Si parte con un’azione performativa “dirompente”: l’abbattimento dell’antico muro che  separa Piazza Annigoni dall’importante e affascinante complesso architettonico che viene restituito a un inedito sguardo dei cittadini.

In questa attività il regista Giancarlo Cauteruccio e il Prof. Carlo Terpolilli coinvolgono un nutrito gruppo di studenti di Architettura in un lungo percorso laboratoriale e sperimentale sulla progettazione di teatro/architettura.

Dall’8 al 19 settembre invece (dalle ore 19 a mezzanotte) in Largo Pietro Annigoni l’Associazione AbUSO presenta Free Match; torneo di Street Soccer (iscrizione gratuita su www.ab-uso.org).

Le squadre devono essere composte da tre giocatori più due eventuali riserve. Tutti, uomini e donne, possono costituire la loro squadra purché maggiorenni.

Non solo un gioco ma un modello architettonico senza reti di protezione che, con le sue dimensioni ridotte e la formula tre contro tre, permette di accelerare la velocità di gioco e garantire un continuo ricambio di squadre favorendo al tempo stesso la riappropriazione e la rivitalizzazione di uno spazio urbano attraverso il gioco.

Dal 9 al 12 settembre Cenacoli Fiorentini #4_Grande Adagio Popolare, un ciclo di quattro eventi sul senso del gesto e dell’umano.

Nato da un’idea di Virgilio Sieni per la città di Firenze, il progetto si articolerà nei quattro Cenacoli fiorentini di San Salvi, Fuligno, Sant’Apollonia e Ognissanti, in cui sono custoditi gli affreschi di grandi maestri del Rinascimento come Andrea del Sarto, Perugino, Andrea del Castagno e Domenico Ghirlandaio. Spazi preziosi e ricchi di storia che diventano la dimora di una riflessione sul corpo e sul senso di frequentazione dei luoghi.

Le quattro azioni coreografiche – “Passione” (martedì 9), “Deposizioni” (mercoledì 10), “Trittico sul corpo” (giovedì11) e “Pietà” (venerdì 12) – vedono la partecipazione complessiva di circa settanta interpreti tra danzatori professionisti e uomini e donne di ogni età e diversa formazione.

Il pubblico sarà chiamato a pensare le azioni e attraversarle, richiamandosi a una pratica che apre un dialogo visivo tra la scena della danza e quella dei grandi gli affreschi.

Il progetto, curato dalla Compagnia Virgilio Sieni _ Accademia sull’arte del gesto, guarda al tema del corpo e all’origine della figura nell’umano attraverso Il ciclo della Passione nel racconto evangelico. Gli eventi saranno a ingresso gratuito e verranno replicati 3 volte al giorno: alle 20.00, alle 20.45 e alle 21.30. La prenotazione è obbligatoria (tel. 055 2280525 – www.sienidanza.it).

Dall’11 al 13 settembre torna Nextech Festival, il festival nato a Firenze nel 2006 dedicato alla scena internazionale della nuova musica elettronica e delle arti digitali.

Nextech Festival, organizzato da Musicus Concentus, Decibel Eventi, Atomic Events e Mdc Events, propone un percorso esplorativo tra le molte musiche elettroniche, dall’intrattenimento di selezione (djing) alla ricerca sonora, alla musica come elemento di architettura d’ambiente. L’evento prevede attività dall’ora dell’aperitivo a notte fonda, coniugando le diverse accentazioni della musica elettronica a contatto con lo spazio circostante, con lo scorrere del tempo, con arti e tecniche diverse.

Tra gli ospiti di questa edizione: Ben Sims, Karenn  live  (Blawan & Pariah),Demdike Stare,  Vitalic live Gary Beck, Noisia,  Draft b2b Teo Naddi, Ckrono & Slesh – Ganji Killah  & Rayna  e Dj Goma.

Si svolge invece dall’11 al 18 settembre alla Limonaia di Villa StrozziSOURCE self-made design; mostra internazionale di design autoprodotto. La seconda edizione di Source vedrà in esposizione gli oggetti di oltre 50 designers italiani e internazionali, workshop, seminari ed eventi collaterali.

Dall’11 al 21 settembre al Museo del Bargello Firenze Suona Contemporanea ; giovedi 11 (inizio ore 21)  a prima assoluta con William Kentridge protagonista di un ciné concert di apertura (con dieci cortometraggi di cui quattro inediti) e un’installazione creata in esclusiva per il festival che accoglierà il pubblico dei concerti in modo molto particolare: il cortile del Museo Nazionale del Bargello si vestirà di un sipario, fatto di teli di proiezione, che ridisegnerà la scenografia con lo sbocciare di disegni e animazioni intorno alla platea.

Giovedì 11 settembre alle 21:30 torna la grande musica dal vivo allaCavea del Nuovo Teatro dell’Opera di Firenze con il concerto diAni di Franco a cura de Le Nozze di Figaro; ribelle, femminista, anticonformista, ha trapiantato in musica l’ideale della “Riot Grrrl” vendendo milioni di dischi in tutto il mondo. A distanza di 6 anni dal suo ultimo concerto italiano, la “self made woman” è pronta ad appassionare nuovamente il suo pubblico.

Dopo 20 anni passati nel music business, continua a descriversi come “Little Folksinger” ma la sua influenza su musicisti, attivisti e anticonformisti di tutto il mondo è stato enorme. Si identifica orgogliosamente come una cantante folk, ma la sua musica è impregnata di soul, funk, jazz, musica elettronica e parole.

Dal 12 al 14 settembre l’installazione Riduzione di Fiume ad argine(Un primo passo verso una rivoluzione domestica). Inaugurazione ore 17 –  ingresso libero.

Forward, gruppo curatoriale che promuove arte contemporanea ad impatto sociale e un nuovo micro-mecenatismo, è felice di presentare presso i Canottieri Comunali la suggestiva installazione “Riduzione di fiume ad argine (un primo passo verso una rivoluzione domestica)” di Lisa Batacchi. Due lavatoi in legno comunicanti da sponda a sponda. Un’installazione per ripensare di nuovo l’Arno e la sua memoria. All’inaugurazione sarà presente anche l’artista.

Il 12 e il 13 settembre Soup alle ore 17 con replica alle 20 presso la Biblioteca delle Oblate.  Lo spettacolo è l’invito ad un banchetto surreale all’interno della maestosa Biblioteca delle Oblate che offre la suggestiva terrazza a due passi dal Duomo come luogo scenico.

Il Menù del giorno prevede un‘infilata di sicurezze apparenti e certezze assurde, il tutto condito con memorie di cibi, di preparazioni, di ingredienti, di esperienze che, nutrendoci, si fanno corpo con noi. In fondo siamo ciò che mangiamo: carne, poesia, musica e tramonti. Tutto sarà spezzato, mischiato, condito e consumato con chi, per una sera, ci siede accanto. ll numero limitato di posti rende obbligatoria la prenotazione ai numeri 055 261 6512 – 388 3579939 oppure attraverso l’indirizzo mail bibliotecadelleoblate@comune.fi.it e associazionelis@gmail.com. Evento a cura LIS lab Performing Arts.

Da sabato 13 settembre a domenica 15 settembre dalle ore 10 presso l’Accademia delle Arti del Disegno l’evento specialeMichelangelo. Una vita a cura di FAI – Fondo Ambiente Italiano. Unamaratona interamente dedicata a Michelangelo, un’occasionestraordinaria per conoscere questo poliedrico artista. Sabato 13 settembre dalle 10 fino alle 5:30 del mattino successivo saranno proposte le diciotto lezioni sulla vita dell’artista come per il ciclo che si è tenuto presso l’Università degli Studi di Milano nell’anno accademico 2013/2014 – nell’ambito del corso di storia dell’arte organizzato dal FAI –  grazie alla partecipazione speciale di tutti i relatori intervenuti.

L’iniziativa ha l’intento di mettere in luce l’eccezionalità di Michelangelo: non una catena di conferenze sulle opere dell’artista ma una sequenza di puntate che hanno attraversato sul filo della cronologia la vita dell’artista con una ricca partitura di testi e immagini. Nell’arco della giornata, le lezioni si susseguiranno senza soluzione di continuità dando vita alla prima maratona fiorentina di Michelangelo, dedicata non solo agli spettatori competenti e agli appassionati del tema ma anche ai curiosi, che in piena libertà potranno valutare di ora in ora quando entrare, uscire ed eventualmente rientrare in aula. Una versione compatta ma non per questo incompleta che regalerà un quadro affascinante e approfondito delle vicende di Michelangelo grazie anche alle letture di testi dell’artista e dei suoi contemporanei a cura degli attori della Scuola del Piccolo Teatro di Milano, coinvolti in questo progetto.

Domenica 14 settembre (dalle 10 alle 22) divertimento, musica e colori sono pronti a trasformare l’Anfiteatro delle Cascine in un autentico parco dei divertimenti mai visto prima. Merito della prima edizione di Holi Dance Festival Firenze Color Experience, che si ispira ad un’antica leggenda indiana, incentrata sull’eterna lotta tra il bene ed il male e sulla vittoria del primo sul secondo. Ogni anno Holi viene festeggiato in tutto il mondo con il lancio di colori che coinvolgono persone di ogni età.

Alle Cascine, allo scoccare di ogni ora, un conto alla rovescia scandirà il lancio dei sacchetti pieni di talco colorato, e che sarà possibile acquistare all’ingresso della manifestazione. Per tutta la durata di Holi Dance Festival non mancheranno svariate forme di intrattenimento: musica dal vivo, djset, laboratori e spettacoli d’arte varia. Previste zone food&drink, stand con oggetti, attrezzi e soffiatori per proteggersi e pulirsi dai colori. Nelle prime ore della mattinata (dalle 10 alle 12:30) è in programma “I Colori della Musica”, laboratorio artistico per famiglie e bambini, con gli insegnati Claudia Propato e Oumi Carry: un percorso attraverso arte e musica per stimolare i bambini, le loro potenzialità espressive, senso critico, ludico ed estetico. A seguire (dalle ore 13) il pic-nic nel parco. Le esibizioni degli artisti iniziano alle 12:30; presentatore ufficiale di Holi Dance Festival, Dre Love, autentica figura iconica del hip hop italiano. Sul palco musica assolutamente trasversale. Holi Dance Festival è un evento organizzato da Unconventional Events, Milano Promotion e Music Priority.

Dal 18 al 28 settembre presso il Parco dell’Anconella il Cirk Fantastik,  a cura di Aria Network culturale, Magda Clan Circus, Circo Tascabile.

“Un accurato disordine, un benefico caos, un esperimento giocoso….un’indisciplina organizzata…”. L’esplosivo panorama di artisti internazionali di circo cresce ogni giorno in maniera esponenziale, si perfeziona, si intreccia con esperienze che abitano ovunque. Nascono scuole di circo, spazi di creazione, festival e rassegne di altissimo livello in tutto il mondo, offrendo le diverse tipologie di circo contemporaneo, cabaret, mimo, teatro, acrobatica, equilibrismo, danza, giocoleria, adatto ad un pubblico esigente, variegato, partecipativo e di ogni età. In questo contesto anche Firenze fa la sua parte con l’ottava edizione di Cirk Fantastik! Festival di Circo Contemporaneo – Teatro – Musica.

Venerdì 19 settembre alle ore 19:30 La Cena Bianca di Firenzepresso il Piazzale Michelangelo (evento gratuito su prenotazione. A cura di Ventilucenti)

L’allestimento di uno spazio ricercato di fronte ad uno dei panorami più belli del mondo; la valorizzazione del patrimonio artistico/culturale della nostra città; un omaggio esplicito al genio di Michelangelo, in occasione del 450 esimo della sua morte; l’arrivo e l’incontro di almeno 400 persone vestite di bianco che si siedono e cenano insieme; l’esibizione di un trio di musicisti fuori del comune; le danze; i canti; il tutto con un tono generale volutamente soft; questi i punti di una serata che intende, come nelle quattro edizioni passate, restituire a tutti i partecipanti la sensazione di sentirsi a casa loro. Un evento che anche simbolicamente intende ricordare l’importanza degli spazi artistici e sociali della città, creati per l’incontro.

Gli invitati vestiti di bianco si porteranno la cena e si siederanno fianco a fianco con altri invitati ai grandi tavoli rotondi, rigorosamente apparecchiati in bianco. Lo scenario sarà quello di Firenze, protagonista assoluta, goduta da uno dei punti di vista più noti nel mondo, vero topos dello spazio del turismo. Un invitato speciale, Michelangelo, per onorare la sua statura in occasione dei 450 anni dalla sua morte, ma anche per anticipare, in una sorta di anteprima, i 150 anni di Firenze capitale.

Venerdì 19 dalle ore 18 presso il Quartiere Santa Croce la performancePerformatialtri Il non finito – Rassegna per formati in continua definizione. Evento gratuito a cura di Murmuris in collaborazione con Attodue e il Vivaio del Malcantone.

Performatialtri è un modo per abitare diversamente la città dando spazio ad arti sceniche del contemporaneo di formato non consueto e create a partire dal tema del non finito e da una relazione approfondita con lo spazio urbano.

Performatialtri connette arte contemporanea e città, dissemina le azioni in spazi diversi: luoghi monumentali, privati, ma anche abbandonati, urbani ed inconsueti.

Performatialtri è una rassegna che ospita e produce performance fuori formato rispetto ai consueti canoni di produzione e di fruizione. Tale progetto incentiva l’autorialità, l’autonomia creativa e la capacità autoimprenditoriale di giovani selezionati sulla base di progetti specifici.

Il 20 settembre in Piazza Indipendenza Piccole cose (domestiche) a partire dalle ore 21. Evento gratuito a cura di Associazione Culturale rumorBianc(O).

Azioni performative in case e ambienti domestici messi a disposizione da cittadini del Centro Storico di Firenze. Performances site-specific in cui artisti interpretano la poetica generale delle piccole cose (domestiche) intrecciandola con l’elemento storico delle veglie. Intervento artistico di tipo site-specific; ogni performance sarà ricollocata in base ai vari spazi “ospitanti” e alle loro caratteristiche (formali, di vissuto e parametri ritenuti necessari). Le azioni si svolgeranno in stanze, cortili, giardini senza intervenire sull’origine e sulla finalità del luogo, senza toglierne la naturale vocazione d’uso ma agendo nella suggestione e apertura di un immaginario basato sulla poetica delle piccole cose e l’elemento storico delle veglie.

Dal 20 al 24 settembre dalle ore 10 La festa degli Alberi presso ilParco delle Cascine di Firenze a cura di Legambiente e Controradio (eventi gratuiti).

Giornata di eventi organizzata da Legambiente Toscana in collaborazione con Controradio allo scopo di incrementare la consapevolezza rispetto al potenziale ecologico, ambientale e sociale dei polmoni verdi della città. Al mattino laboratori per bambini e ragazzi con attività ludico – didattiche.

Inoltre…

parco sonoro: installazione con strumenti acustico/musicali realizzati con materiale di recupero

Alberi da leggere: suggestioni narrative e poetiche sugli alberi e sui boschi

Artisti nel parco

Io sono un albero: il parco come luogo per riscoprire il benessere fisico

E molte attività itineranti che animeranno il parco: “a caccia di textures”, “tanti tipi di alberi”, “con il naso all’insù”, “concorso fotografico”.

Mercoledì 24 settembre alle ore 21.30 il concerto Around Midnight.Sul palco dell’Obihall l’Orchestra Nazionale Jazz Giovani Talenti, ensemble jazzistico composto dai migliori studenti dei Conservatori italiani e diretto dal Maestro Paolo Damiani.

L’Orchestra proporrà un repertorio di musiche originali composte appositamente per quest’occasione da Paolo Fresu, Corrado Guarino, Dino Betti Van der Noot, Enrico Intra, Gianluigi Trovesi, Tommaso Vittorini, Roberto Rossi, Pietro Leveratto, Mario Corvini e dallo stesso direttore dell’Orchestra Paolo Damiani.

L’Orchestra è formata da sei voci, due violini, una chitarra, un pianoforte e una tastiera, una sezione ritmica composta da quattro elementi e una sezione fiati di dodici elementi. Il più giovane degli orchestrali ha 19 anni ed è un talentuoso sassofonista proveniente da Messina; tutte le regioni italiane sono rappresentate in questo giovane ensemble unico nel panorama jazzistico italiano. Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili. È possibile prenotare i posti telefonando allo 055/362067 (dal lunedì al venerdì entro dalle 9 alle 16).

Dal 25 al 27 settembre  La citta’ dentro san lorenzo – st’o aperta  a cura  di Fondazione Studio Marangoni & Santorsolaproject (dalle ore 17:00 – ingresso libero).

Il Progetto intende richiamare l’attenzione su Sant’Orsola, creando intorno a questo luogo scomparso dalla mappa della città, un insieme di eventi che portino, in tutto il quartiere,  il rumore dei corpi, dei gesti e delle voci, i racconti e le immagini di questi spazi invisibili. Riscoprirlo attraverso l’uso di molteplici linguaggi dell’arte. In collaborazione con il Conservatorio Luigi Cherubini, Tempo Reale, la Mediateca Toscana, Terra Project, Compagnia viaggiatori fermi e altre importanti contributi sia cittadini che nazionali.

Il 27 settembre al calar del sole (ore 18 circa) presso la spiaggia sull’Arno la Libera Compagnia di Uomini Cavalli e Montagne presentaPartitura per voce cavalli incudine con mantice e bordone con G.L Ferretti.

“Un teatro di uomini e cavalli e&768; essere salvato: cosa davvero vale?” G.L.F.

Una libera compagnia di uomini cavalli e montagne, legame incarnato, antico patto che trova la propria ragion d’essere in una piccola area d’Appennino dove l’emorragia umana verso la citta&768; ai limiti del mondo moderno, affiora un canto.

Il 28 settembre Sound and bike al Parco delle Cascine di Firenze a partire dalle ore 15. A cura di Tempo Reale.

Scoprire e valorizzare un luogo attraverso la musica, in ogni sua manifestazione. Questo è l’elemento portante del progetto Sound & Bike, specificamente ideato per il Parco delle Cascine di Firenze, spazio sorprendente e meravigliosamente autentico nel cuore di Firenze.

I contenuti musicali del progetto riguardano la rielaborazione estemporanea ed originale di temi musicali appartenenti a comunità straniere presenti nel territorio fiorentino per costituire uno spazio e un tempo aperti alla coesistenza di generi e culture, uno spazio di accoglienza e di confronto.

In questo senso, il parco, la vita all’aria aperta, il tempo libero, offrono un ambito di piacevole raccoglimento nel mondo naturale e architettonico, un orizzonte di comune appartenenza, pur nella varietà delle identità culturali e delle emergenze espressive.

L’evento è organizzato con un’idea “installativa” che prevede la possibilità per il pubblico di creare un proprio percorso nelle Cascine in grado di toccare alcuni luoghi significativi sia da un punto di vista paesaggistico che architettonico.

Una mappa segnalerà una serie di otto/dieci “punti di ascolto” o “tappe”, raggiungibili in bicicletta per tutta la durata dell’evento (tre ore circa), dove gruppi musicali di etnie diverse si esibiranno, in orari precisi e ben scanditi, proponendo temi famosi della propria tradizione musicale. Ogni sessione musicale dura circa 10/15 minuti per la durata di un pomeriggio.

9 su 10 da parte di 34 recensori Estate Fiorentina 2014, a Firenze assegnati 225mila euro sul bando del ministero dei Beni e delle attività culturali Estate Fiorentina 2014, a Firenze assegnati 225mila euro sul bando del ministero dei Beni e delle attività culturali ultima modifica: 2014-09-06T02:05:57+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento