Bologna, Badabici il 15 settembre click-day per la nuova rastrelliera di condominio

BadabiciIl prossimo 15 settembre scatta il click-day per i Condomìni della città che vogliono aggiudicarsi una rastrelliera per mettere ordine e dare sicurezza al parcheggio delle biciclette negli spazi comuni condominiali: è il nuovo servizio “Badabici” lanciato oggi dal Comune di Bologna, che ai primi 380 richiedenti regalerà una rastrelliera da 4 posti bici.

Il modulo di domanda dovrà essere compilato dall’Amministratore Condominiale e inviato all’indirizzo e-mail rastrellierecondomini@comune.bologna.it a partire dalle 8 del 15 settembre 2014 (non saranno prese in considerazione richieste inviate prima di tale termine). Le prime 380 domande pervenute saranno premiate con la fornitura e consegna gratuita di una rastrelliera, mentre chi arriva in ritardo o necessita di ulteriori rastrelliere oltre alla prima gratuita potrà comunque usufruire di un’offerta commerciale a prezzo agevolato, ottenuta dall’amministrazione a seguito di un’apposita gara.

La rastrelliera dovrà essere collocata in aree di pertinenza del Condominio (ad esempio cortili interni), in spazi facilmente accessibili con la bici, a piano terra o comunque in locali collegati alla pubblica via per mezzo di rampe, senza la presenza di scale.

La finalità del servizio è agevolare e incrementare la sosta delle bici di tipo “sistematico” e a lungo termine (come ad esempio residenza o luogo di lavoro) in aree di proprietà privata, in modo da poter invece dedicare maggiormente le rastrelliere su strada alla sosta “a rotazione” più di breve durata.

Per informazioni e maggiori dettagli sul servizio è possibile consultare la scheda informativa disponibile su Iperbole, nonché rivolgersi a “Fare Mondi” (la cooperativa sociale che si è aggiudicata la gestione del progetto) all’indirizzo e-mail rastrelliere@faremondi.it.

Il nuovo servizio “Badabici” fa parte di una strategia più ampia dell’Amministrazione comunale per promuovere la sosta ordinata e sicura delle biciclette a Bologna. Questi gli aggiornamenti sulle altre azioni messe in campo:
– piano di potenziamento delle rastrelliere in centro storico: tra luglio e agosto sono state installati a cura di Tper, su incarico del Comune, circa 200 nuovi posti bici nei quattro quadranti del centro città, in luoghi selezionati sulla base delle richieste dei cittadini e di un monitoraggio fotografico sulle maggiori concentrazioni di bici legate a pali, arredi, etc.;
– modifica al regolamento comunale di igiene: nel nuovo testo, approvato prima dell’estate dal Consiglio su proposta della Giunta e quindi ora pienamente vigente nei confronti di tutti i Condomìni, è previsto per la prima volta l’obbligo di consentire il parcheggio delle biciclette nei cortili condominiali di tutti gli edifici esistenti;
– modifica al regolamento urbanistico-edilizio: nell’aggiornamento in corso di approvazione, è disposto l’obbligo, per gli edifici di nuova costruzione o in fase di ristrutturazione, di prevedere una dotazione di almeno un posto bici per ogni unità abitativa o ogni 100 mq di superficie utile, in rastrelliere con tettoia.

L’assessore alla Mobilità Andrea Colombo commenta soddisfatto: “L’uso della bicicletta in forte aumento a Bologna richiede soluzioni nuove anche per la sosta sicura e decorosa delle due ruote: con questo nuovo servizio gratuito, che si aggiunge al potenziamento delle rastrelliere su strada in centro storico e all’obbligo di consentire la sosta bici nei cortili degli edifici privati, offriamo ai ciclisti l’opportunità di parcheggiare in modo sicuro più al riparo dal rischio di furti, e ai Condomìni la possibilità senza spese di mantenere ordinate le proprie aree comuni facendo spazio alle biciclette”.

Lascia un commento