Modena, è clandestino ma conduce una rivendita di frutta e verdura in centro

Entrato clandestinamente in Italia nel 2013, conduceva un negozio di frutta e verdura nella zona sud del centro storico di Modena. La Polizia municipale lo ha individuato nel corso di uno dei diversi controlli sui punti vendita effettuati nelle ultime settimane. Sul negozio, poco distante da piazza Grande, era giunta anche una specifica segnalazione di un cittadino che aveva notato alcune irregolarità nella gestione.

Gli operatori del Nucleo di Polizia commerciale, infatti, sono entrati in azione dopo aver effettuato alcuni controlli all’esterno del negozio. Gli agenti hanno avvicinato una persona nel punto vendita, l’unica intenta a manipolare gli alimenti e a servire i clienti. Alla richiesta di esibire i documenti, dopo aver tergiversato, il negoziante ha ammesso di non esserne in possesso. Al seguito aveva solo il passaporto intestato a N.M 21enne del Bangladesh.

L’uomo è stato accompagnato al comando di via Galilei, le indagini hanno consentito di scoprire che era clandestino nel nostro paese da circa un anno. N.M è stato denunciato a piede libero e segnalato in Questura. Molto più problematica la posizione del titolare della rivendita, anch’egli del Bangladesh, attualmente fuori città. L’uomo, titolare di altri negozi nel centro di Modena, sarà denunciato per impiego di mano d’opera irregolare e segnalato all’Ispettorato del lavoro.

9 su 10 da parte di 34 recensori Modena, è clandestino ma conduce una rivendita di frutta e verdura in centro Modena, è clandestino ma conduce una rivendita di frutta e verdura in centro ultima modifica: 2014-08-31T10:39:01+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento