Bologna, inaugurazione primo lotto Tangenziale delle biciclette

Apre ufficialmente ai cittadini il primo lotto della Tangenziale delle biciclette sui viali, nei tratti ormai pronti da Porta San Mamolo a via Sabotino e da Porta Galliera a Porta Mascarella (pari a circa 2,4 km), mentre proseguono senza sosta i lavori per il completamento dei tratti restanti.

bici

Sabato 13 settembre il Comune e la Consulta bici organizzano un evento musicale all’insegna delle due ruote.  Il ritrovo per la partenza è fissato per le 16.30 ai Giardini di Villa Cassarini, vicino a Porta Saragozza e alla facoltà di Ingegneria, per un percorso in bici che, di porta in porta, consentirà a tutti di sperimentare la nuova infrastruttura a disposizione dei ciclisti urbani e metropolitani. Nel corso dell’evento verranno illustrate le caratteristiche dell’opera, in particolare per quanto riguarda la sicurezza negli attraversamenti alle porte. La musica sarà protagonista nell’accompagnare il flusso dei ciclisti con il concerto itinerante della Banda Rei e dell’Orchestra Senza Spine, a cura dell’Associazione Vitruvio, che si concluderà alle 18.30 a Porta Galliera, punto di arrivo, con una performance musicale per fiati, ottoni e campanelli di biciclette, e un piccolo rinfresco di festeggiamento.

La manifestazione, preview della “Settimana europea della mobilità sostenibile” (dal 16 al 22 settembre), è organizzata dalle associazioni della Consulta Comunale della Bicicletta in collaborazione con Urban Center, con il sostegno del Comune di Bologna e dell’impresa costruttrice A. Guidi S.p.A.

La Tangenziale delle biciclette, una volta completata nell’estate 2015, sarà costituita da un anello ciclabile continuativo lungo i viali di circonvallazione di circa 8 km. Il progetto è stato elaborato tutto all’interno dell’amministrazione comunale dai Settori Infrastrutture e Mobilità, è frutto del coinvolgimento di associazioni di ciclisti, quartieri e singoli cittadini in un laboratorio partecipato a cura di Urban Center, ed è co-finanziato dal Comune per 418.000 euro e dal Ministero dell’ambiente per 1.575.000 euro.

“Con un aumento del 34% dei ciclisti a Bologna negli ultimi anni e la mobilità a due ruote arrivata al 10% degli spostamenti urbani, l’apertura dei primi tratti della tangenziale bici è per noi un passo in avanti concreto e decisivo verso una città ancora più a misura di bicicletta. Si può finalmente cominciare a pedalare in sicurezza anche sui viali, connettere la rete delle piste esistenti e collegare il centro storico alle radiali ciclabili che arrivano dall’area metropolitana e da tutti i quartieri”, commenta l’assessore alla Mobilità Andrea Colombo.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento