Associazione allevatori su azioni contro Blue Tongue

“L’insorgenza dei recenti focolai di Blue Tongue in Basilicata è motivo di grande preoccupazione e I’Associazione regionale Allevatori della Basilicata esprime solidarietà ed è a disposizione di tutti gli allevatori interessati sia direttamente sia indirettamente”.

E’ quanto comunica in una nota l’Associazione regionale Allevatori di Basilicata.

“La Blue tongue – si legge – è stata già causa di danni economici ingenti a tutto il settore zootecnico lucano e meridionale in quanto ha determinato divieti di movimentazione dei capi e quindi la limitazione o addirittura il blocco della commercializzazione in aggiunta agli effetti collaterali causati dai vaccini usati in passato, ciò ha vanificato ogni sforzo profuso dagli allevatori nella gestione degli allevamenti. Oggi, tale malattia rischia di aggravare la situazione della zootecnia in un momento di ulteriori e grandi difficoltà per tutto il settore.

Nella consapevolezza dell’importante e qualificato lavoro che l’Ufficio veterinario della Regione, I’Istituto Zooprofilattico di Puglia e Basilicata, il Servizio Veterinario delle Aziende Sanitarie hanno svolto e svolgeranno nell’affrontare questa malattia, I’Associazione Regionale Allevatori di Basilicata – conclude la nota – si rende da subito disponibile, attraverso il proprio Servizio di Consulenza Tecnica e nell’ambito delle proprie competenze, a qualsiasi forma di collaborazione utile per contrastare tale emergenza sanitaria”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Associazione allevatori su azioni contro Blue Tongue Associazione allevatori su azioni contro Blue Tongue ultima modifica: 2014-08-27T12:52:29+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento