Firenze, lavori estivi nelle scuole il Comune ha messo in campo 13 milioni

Sopralluogo della vicesindaca Cristina Giachi questa mattina ai cantieri delle scuole Kassel ed Enriquez – Capponi, due della decina di istituti scolastici interessati questa estate da interventi grandi e piccoli per garantire agli studenti una migliore qualità della vita negli ambienti scolastici: meno rumore, più colore.
“Quest’anno il Comune ha messo in campo 13 milioni di euro per gli interventi grandi e piccoli nelle scuole – ha spiegato la vicesindaca Giachi -, interventi che riguardano sia lavori di demolizione e ricostruzione, come nel caso della scuola Calvino per la quale stiamo facendo la cantierizzazione, sia lavori di ristrutturazione come alla scuola Kassel, dove stiamo rifacendo le coperture. Il completamento della copertura della Kassel, su cui il Comune ha già investito 560mila euro, si concluderà grazie a un finanziamento del Governo che sarà erogato nel 2015, collegato al pacchetto ‘scuole sicure’”. “Alla scuola Enriquez – Capponi siamo intervenuti invece sugli infissi perché per una scuola che si trova su un viale molto transitato, come lo è viale Matteotti, è importante la qualità acustica degli ambienti”, ha continuato Giachi. Che a proposito di investimenti nell’edilizia scolastica ha aggiunto: “A questi investimenti e finanziamenti vanno aggiunti 10 milioni per la nuova Dino Compagni dove faremo il trasloco dei ragazzi durante le vacanze di Natale in modo di avviare il cantiere a gennaio 2015”.
Prima tappa la scuola Kassel, interessata negli ultimi anni da copiose infiltrazioni d’acqua piovana che hanno compromesso il corretto svolgimento delle attività didattiche, dove sono in corso i lavori per il rifacimento della copertura: i lavori, iniziati con la chiusura delle scuole, hanno interessato l’ala dell’edificio occupata dalla scuola dell’infanzia, l’ala della scuola elementare in via Svizzera e la zona destinata ad uffici dell’istituto comprensivo e consistono nella rimozione e nello smaltimento della vecchia impermeabilizzazione e nella realizzazione della copertura in lamiera grecata metallica costituita da lastre di lunghezza pari alla falda da coprire. Sulla copertura degli uffici invece la vecchia impermeabilizzazione è stata sostituita con un doppio strato di guaina e la realizzazione di massetto alleggerito per la formazione di pendenze.
Inoltre, per migliorare le condizioni della palestra, anch’essa interessata in passato da numerose infiltrazioni, verrà realizzato un intervento di riparazione che interesserà tutto il perimetro della copertura dell’edificio che la ospita. L’intervento si completerà con la sostituzione degli infissi in alluminio degli abbaini e l’imbiancatura dei refettori annessi alla scuola dell’infanzia. Tutti i lavori del valore complessivo di 560mila euro termineranno prima dell’inizio dell’anno scolastico.
Nell’ambito poi del programma ministeriale ‘scuole sicure’ la scuola Kassel riceverà un ulteriore finanziamento di 400.000 euro, che saranno disponibili a partire da gennaio 2015 e consentiranno nella prossima estate il completamento del rifacimento della copertura della scuola.
Seconda tappa la scuola primaria Enriquez – Capponi dove nelle aule, nella palestra e nel teatro, che danno su viale Matteotti, sono stati sostituiti i vecchi infissi con dei nuovi antirumore, per abbattere il rumore del traffico cittadino all’interno delle aule, migliorando notevolmente le condizioni di comfort ambientale, come la vicesindaca Giachi e i tecnici capitanati dal direttore dei Servizi tecnici Michele Mazzoni del Comune hanno fatto notare.
Nella scuola è stato anche realizzato il progetto ‘colore’, preparato con alunni, genitori e docenti. Nell’ambito di questo progetto si è dato un tono di colore alla scuola, imbiancata due anni fa, dipingendo le porte delle aule del piano primo e secondo con dei numeri colorati, caratterizzando ogni piano con un colore diverso e realizzando un palestra multicolore per un costo d complessivo di 15.000 euro.
La scuola primaria Enriquez – Capponi ha una particolarità: alle finestre della biblioteca sono state messe delle tende di alta qualità regalate dall’azienda svizzera Awera con sede a Basilea e per le quali la vice sindacata ha ringraziato di cuore Jorge Weise.
Tra gli altri interventi in corso nelle scuole della città ci sono anche il restauro della facciata su via dei Cardatori della Scuola Machiavelli per un importo di 500 mila euro (i lavori sono iniziati e termineranno nella primavera del 2015) e sono in fase di completamento i lavori di costruzione della nuova scuola Santa Maria a Coverciano dove a settembre saranno aperte la scuola materna e lo spazio libro (investimento del valore di 4 milioni di euro), la messa in sicurezza dei soffitti della scuola Mameli alla quale si aggiungono interventi per aumentare le condizioni di sicurezza in varie scuole del Quartiere 5 (per un importo complessivo di 200mila euro), il rifacimento del terzo lotto della copertura del tetto della scuola Matteotti (500mila euro), gli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche alla scuola Bechi – Pier della Francesca (70mila euro) e il completamento della ristrutturazione e revisione della copertura della scuola Duca D’Aosta (250mila euro).
Inoltre è stata avviata la cantierizzazione per al costruzione della nuova scuola Calvino (5.264.000 euro), che sarà terminata nella prossima primavera.
Sul fronte del risanamento acustico il crono programma dei lavori estivi prevede alla Scuola elementare Collodi la demolizione dei controsoffitti in incannicciato del piano primo e la realizzazione di nuovi controsoffitti fonoassorbenti e nuovo impianto di illuminazione, oltre all’imbiancatura delle pareti (oltre 91 mila euro). All’asilo nido Leone d’Oz la sostituzione dei vecchi infissi con nuovi infissi antirumore; alle Scuole media Carducci (88.344 euro) ed elementare Lavagnini (254.940 euro) la sostituzione sul lato della strada dei vecchi infissi con infissi nuovi antirumore e la realizzazione di nuovi controsoffitti fonoassorbenti nella palestra. La sostituzione dei vecchi infissi è prevista anche al’asilo Baghera (37.049 euro). Interventi dello stesso genere sono in corso anche nelle scuole materna Vittorio Veneto ed elementare Pestalozzi (sostituzione infissi con quelli antirumore per un importo di 135.031 euro); scuola materna-elementare Rossini (Sostituzione infissi su strada con infissi antirumore. Realizzazione di nuovi controsoffitti fonoassorbenti nelle aule della materna e nel refettorio dell’elementare. Imbiancatura dei locali per un importo di 134.788 euro), scuola materna Rucellai (sostituzione infissi), scuola media Masaccio (realizzazione di nuovi controsoffitti fonoassorbenti nelle aule e nella palestra, per un totale di 57.606 euro) e scuola media Villani (realizzazione di nuovi controsoffitti fonoassorbenti nelle aule e nuovo impianto di illuminazione per un totale di 141.848 euro).

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, lavori estivi nelle scuole il Comune ha messo in campo 13 milioni Firenze, lavori estivi nelle scuole il Comune ha messo in campo 13 milioni ultima modifica: 2014-08-22T20:40:37+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento