CrediFriuli, l’utile supera i 6 milioni di euro

Luciano SartorettiIl primo semestre 2014, per CrediFriuli, è stato il migliore della sua storia quanto a risultati. Infatti, fa segnare un utile netto superiore ai 6 mln di euro, con una crescita di quasi il 30 per cento rispetto al giugno 2013, con il margine di interesse cresciuto del 4,83 per cento e le commissioni nette del’11,77 per cento. Nello stesso periodo, la raccolta globale cresce del 9,0 per cento e supera il mld di euro, sia grazie all’incremento della raccolta diretta, che si attesta a 714 mln di euro, ma soprattutto allo straordinario risultato conseguito dalla raccolta indiretta, cresciuta del 25,06 per cento.

“Sono dati molto positivi – sottolinea il presidente, Luciano Sartoretti -, che ci confortano nel proseguire la nostra strategia aziendale, la quale non si limita alla proposta dei tradizionali prodotti e servizi bancari, ma spazia anche in ambiti a elevata specializzazione. Tra questi, la Consulenza Avanzata, soluzione di gestione del risparmio calibrata sulle specifiche esigenze e aspettative di rischio/rendimento dei clienti. Un servizio che, come testimonia l’eccezionale incremento della raccolta indiretta, sta riscontrando un crescente successo. Inoltre, nonostante la ripresa economica stenti a decollare, gli impieghi, che si attestano a 591 mln di euro, aumentano del 3,7 per cento, con una crescita del numero di mutui stipulati, da inizio anno, pari all’8,26 per cento. E, per continuare a sostenere l’economia locale, aderiremo pure al nuovo finanziamento della Bce, la TLTRO, dove acquisiremo circa 30 milioni di euro”.

“Risultati positivi, tra i migliori del sistema – commenta anche il direttore generale, Gilberto Noacco – frutto dell’impegno di tutti i nostri 170 collaboratori, l’asset chiave della banca, con le quali abbiamo attivato una serie di progetti che, evidentemente, stanno dando i loro frutti. Le 35 filiali, con 625 nuovi conti correnti aperti nel primo semestre, hanno raggiunto quota 25.000 rapporti. Dati molto positivi anche sul fronte dei servizi assicurativi dove stiamo raggiungendo le 10.000 polizze sottoscritte con 500 mila euro di nuova raccolta premi nel ramo danni. È il risultato dell’importante lavoro che stiamo facendo per stare vicini e soddisfare le esigenze di famiglie e imprese, con una attenzione particolare nei confronti dei giovani”.

CrediFriuli, infine, ha continuato nella prosecuzione di una politica prudenziale, portando ai più alti livelli su scala nazionale il tasso di copertura delle partite deteriorate (52 per cento, contro il 44 per cento del giugno 2013), con le sofferenze coperte per il 66,8 per cento. Le sofferenze nette si attestano quindi all’1,1 per cento degli impieghi.

Nel contempo, è proseguito il rafforzamento dell’istituto, con il  patrimonio contabile aziendale (+12,5 per cento) che raggiunge i 111,8 mln di euro. I requisiti patrimoniali, secondo le regole di Basilea 3, registrano un Total capital ratio del 16,98 per cento che si traduce in una robusta riserva di capitale utile alla banca per continuare a sostenere efficacemente i suoi 6.000 soci e le comunità in cui è inserita.

9 su 10 da parte di 34 recensori CrediFriuli, l’utile supera i 6 milioni di euro CrediFriuli, l’utile supera i 6 milioni di euro ultima modifica: 2014-08-18T12:38:04+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento