Torre Annunziata, il boss latitante Aldo Gionta catturato a Pozzallo

CARABINIERI-ARRESTOIl camorrista di 42 anni era ricercato da maggio per associazione mafiosa. Aldo Gionta è stato fermato dai Carabinieri nel Ragusano. Figlio di Valentino, capo del clan di Torre Annunziata, è stato bloccato mentre si imbarcava su un aliscafo diretto a Malta. Secondo gli investigatori stava tentando la fuga all’estero.

I Gionta erano stati negli anni Ottanta alleati a clan di Cosa Nostra operanti in provincia di Palermo e avevano combattuto, alleati dei Nuvoletta, contro la Nco di Raffaele Cutolo. Forse Gionta, da Malta, aveva intenzione di proseguire verso qualche Paese nordafricano.

Il latitante era insieme ad altre tre persone, un uomo e due donne, la cui posizione è al vaglio degli investigatori. Dopo la notifica del provvedimento di fermo Aldo Gionta è stato trasferito nel carcere di Ragusa. Aldo Gionta, 42 anni, è figlio del più noto Valentino, storico boss e fondatore del clan, detenuto al 41-bis. Il blitz dei militari è avvenuto all’imbarco dell’aliscafo per Malta. Militari in borghese, mimetizzati tra la folla, hanno atteso che Gionta passasse il controllo dei biglietti e lo hanno bloccato.

9 su 10 da parte di 34 recensori Torre Annunziata, il boss latitante Aldo Gionta catturato a Pozzallo Torre Annunziata, il boss latitante Aldo Gionta catturato a Pozzallo ultima modifica: 2014-08-17T02:45:02+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento