Gioia Tauro, licenziati 13 operai colleghi bloccano attività portuali

Le navi al porto di gioia tauroFermo il gigante calabrese. Stop al porto di Gioia Tauro in quanto tutti gli operai hanno deciso di non recarsi a lavoro in segno di solidarietà nei confronti di tredici colleghi licenziati da aziende esterne che si occupano delle attività di rizzaggio e derizaggio per conto di MedCenter.

La decisione è stata presa dopo il nulla di fatto di una riunione convocata tra i sindacali e le tre aziende che hanno attuato i licenziamenti.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin