Il lato noir del Veneto protagonista all’Anfiteatro del Venda con Andrea Pennacchi e Giorgio Gobbo

Secondo appuntamento, mercoledì 13 Agosto alle 21, all’Anfiteatro del Venda di Galzignano con “Paesaggi con vista”, festival di musica, teatro e poesia curato da Vasco Mirandola.

La serata inizia alle con la seconda parte della performance di teatro-danza Le stelle sono illuminate coreografie al crepuscolo a cura di Alessia Garbo della Compagnia VIA.

Alle 21.30 i fatti più sanguinosi della del veneto andranno in scena con lo spettacolo di teatro–canzone Raixe storte di e con Andrea Pennacchi  e Giorgio Gobbo. I due autori ed interpreti proporranno una serie di brevi canzoni e racconti in una sorta di “storytelling omeopatico”, per conoscere il lato noir del Veneto, dai tagliagole delle paludi dei Celti ai serial killer d’oggi. Un antidoto al mito dei bei tempi antichi (“co se copava i peoci co i pichi”), dell’età dell’oro della polenta e tocio che sgorga dalle sorgenti del Po, ma anche a quello dei veneti buoni e stupidi, o solo storpiati dalla miseria e dalla pellagra.

Il costo del biglietto d’ingresso per la serata è di 8 euro compresa la degustazioni di vini.

In caso di maltempo gli spettacoli si terranno presso l’Auditorium Comunale, di Galzignano.

Come arrivare. L’accesso all’Anfiteatro del Venda è da via Sottovenda (Galzignano Terme), ma non compare solitamente sui navigatori. Per arrivarci prendere, dalla rotonda in centro a Galzignano Terme, la Via Cengolina in direzione Cinto Euganeo. Arrivati al passo seguire le indicazioni per “Casa Marina”, 500 mt. più avanti si trova l’anfiteatro.

9 su 10 da parte di 34 recensori Il lato noir del Veneto protagonista all’Anfiteatro del Venda con Andrea Pennacchi e Giorgio Gobbo Il lato noir del Veneto protagonista all’Anfiteatro del Venda con Andrea Pennacchi e Giorgio Gobbo ultima modifica: 2014-08-12T16:28:11+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento