Firenze, Massimo Barlacchi muore nel mare di Savona per salvare un bambino in difficoltà

Il turista di 63 anni ha notato il bambino in difficoltà davanti alla foce del Letimbro e si è tuffato per raggiungerlo; il mare agitato e la fatica lo hanno però tradito. Inutili i tentativi di rianimarlo. A raggiungere il piccolo è stato poi un bagnino.

Altre quattro persone si sono tuffate o hanno utilizzato i pattini per raggiungere i due. Sei almeno le persone soccorse in mare davanti alla foce del Letimbro dalla locale pubblica assistenza insieme al 118. Dal porto di Savona è anche salpata una motovedetta della Capitaneria di Porto.

Massimo Barlacchi è stato trasportato a riva così come gli altri bagnanti in difficoltà. Quelli più gravi sono stati affidati alle cure del 118 e trasportati all’ospedale per accertamenti.

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, Massimo Barlacchi muore nel mare di Savona per salvare un bambino in difficoltà Firenze, Massimo Barlacchi muore nel mare di Savona per salvare un bambino in difficoltà ultima modifica: 2014-08-11T17:00:21+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento