Roma, Piazza Navona raggiunta intesa con esercenti

Tavoli Piazza NavonaRaggiunto l’accordo sulle occupazioni di suolo pubblico a piazza Navona. Lo hanno firmato il Campidoglio e gli esercenti della piazza, dopo una giornata di consultazioni per trovare una soluzione tecnica.

Il verbale d’intesa, che prevede il rispetto del Piano di Massima Occupabilità (PMO), garantisce procedure semplificate per il rilascio della concessione. Questo l’iter: 1) chi non ha il titolo per l’o.s.p. fa domanda “propedeutica” al Municipio che rilascia un titolo provvisorio. 2) Entro 45 giorni dalla prima domanda gli operatori devono chiedere il titolo definitivo, presentando il progetto previsto dal PMO. 3) Entro 45 giorni dalla presentazione il Municipio deve indire la conferenza dei servizi, valutare la domanda e accordare (o meno) all’interessato la concessione definitiva.

Per l’assessore Marta Leonori (Roma Produttiva) l’accordo parte “dal rispetto delle regole”, consente alle attività commerciali “di offrire un servizio a cittadini e turisti” e “riporta a una corretta e ordinata gestione della piazza”. “Un risultato”, commenta Sabrina Alfonsi, presidente del Municipio I, “che porta decoro in una delle più belle piazze del mondo”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, Piazza Navona raggiunta intesa con esercenti Roma, Piazza Navona raggiunta intesa con esercenti ultima modifica: 2014-08-09T05:53:21+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento