Vicenza, autobus niente aumenti dei biglietti, sconti e riduzioni degli abbonamenti

Autobus: nessun aumento dei biglietti, sconti sugli abbonamenti studenti e lavoratori e riduzioni per le fasce più deboli. Va controcorrente la politica tariffaria decisa dal Comune di Vicenza su proposta di AIM con il duplice obiettivo di venire incontro ai cittadini in questo lungo periodo di crisi e di rilanciare il trasporto pubblico locale.

Le novità, che entrano in vigore da subito, sono state presentate questa mattina dall’assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Dalla Pozza e dal direttore generale di AIM Vicenza Spa Dario Vianello.

“L’autobus deve essere considerato dalle famiglie un mezzo di trasporto conveniente – ha dichiarato l’assessore – Molto in questa direzione è già stato fatto dall’azienda con l’ introduzione di mezzi più ecologici e confortevoli, di servizi sempre più efficienti e online, di ampliamento e differenziazione della gamma delle proposte, a partire dall’introduzione del servizio notturno. Ora, con uno sforzo apprezzabile che non incide sui ricavi aziendali, AIM ci ha proposto un nuovo piano tariffario che da un lato tiene conto delle difficoltà economiche dei cittadini e dall’altro ha l’ambizione di trasferire quote del trasporto privato a quello pubblico, a vantaggio dell’ambiente e, più in generale, della vivibilità della città”.

“Nel 2013 – ha aggiunto il direttore generale di AIM Vicenza Spa Dario Vianello – abbiamo aumentato del 6 per cento il numero dei viaggiatori totali sui nostri mezzi. Nel 2014 puntiamo a conquistarne un altro 6 per cento. Le nuove tariffe, e le relative scontistiche, vanno esattamente in questa direzione, nell’ambito di un progetto più ampio di revisione e ottimizzazione della mobilità urbana”.

Oggi gli abbonamenti agli autobus AIM sono circa 12 mila, a cui si aggiungono le circa 4 mila card degli over 75. I passeggeri sono 11 milioni in un anno.

Nel nuovo piano approvato dalla giunta comunale biglietti e carte valori restano invariati, così come non aumentano gli abbonamenti studenti e lavoratori mensili e annuali.

Vengono invece ridotti fino all’8% i diversi tipi di abbonamenti ordinari, a favore di chi è disoccupato o non avendo un impiego fisso non può accedere al titolo per lavoratori. I detentori di carta 60 possono godere di una riduzione del 13 %.

Sono inoltre previsti sconti per tutti coloro che acquistano abbonamenti via sms (4% di sconto sul mensile; 8% sull’annuale) e per gli studenti delle classi prime (15% di sconto sul primo anno; 20% se si acquista la formula biennale).

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza, autobus niente aumenti dei biglietti, sconti e riduzioni degli abbonamenti Vicenza, autobus niente aumenti dei biglietti, sconti e riduzioni degli abbonamenti ultima modifica: 2014-08-07T21:15:55+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento