Nicola Cosentino rimane in carcere

Rigettato dalla Cassazione il ricorso presentato dalla difesa contro l’ordinanza del Riesame di Napoli che, accogliendo l’istanza dell’accusa, aveva ripristinato la custodia cautelare in carcere per Nicola Cosentino, ex coordinatore PdL Campania ed ex sottosegretario.

Le ordinanze di custodia cautelare al centro del ricorso erano due: quella per concorso esterno in associazione camorristica e quella sul reimpiego illecito di capitali. Per Cosentino, nei fatti, non cambia nulla, perché è già detenuto per un’ulteriore inchiesta.

Lascia un commento