Vendola tiene in pugno Renzi e blocca i piani del fiorentino

Lo scontro si fa duro. Salta l’accordo e la strada delle riforme è tutta in salita. L’Italia arranca tra nuove tasse e tante promesse. La luna di miele tra l’ex sindaco di Firenze e gli italiani sta per finire. In vista un autunno caldo con tutti i nodi legati alla crisi pronti a venire al pettine. Renzi ha fretta e vuole portare a casa il “depotenziamento” del Senato. Ma sulla sua strada ci sono le opposizioni. Non solo quelle interne al Pd ma anche e soprattutto del partito a cui ha sottratto parlamentari.

“Sette senatori di Sel che non si piegano a ricatti sono il problema dell’Italia? E i nuovi Padri della Patria sono Berlusconi e Verdini?”. Così su Twitter a muso duro Nichi Vendola, replicando al sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Luca Lotti che aveva detto che “la maggioranza degli italiani ha chiesto a Renzi di cambiare il Paese. Credo che il premier ascolterà 11 milioni di cittadini, non sette senatori di Sel, divisi tra loro”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin