A Treviso prima edizione assoluta di Semeiotica dei sistemi di regolazione

Dubbio diagnostico: come uscirne? È un problema che da un lato riguarda medici e terapisti, alle
prese con “responsi” difficilmente oggettivabili, e dall’altro i pazienti, la cui salute dipende molto
dalla precisione delle diagnosi. Nuova Scuola di Osteopatia (NSO) ha organizzato un innovativo
corso biennale a Spresiano (Tv), condotto dal dott. Albert Garoli, che offre ai professionisti una
soluzione veloce e certa.
Se dalla corretta diagnosi dipende la cura corretta e quindi la salute del paziente, ne deriva che
uscire dall’incertezza diagnostica è una via obbligata per la scienza medica. Per questo i ricercatori
pionieristici stanno guardando proprio in quella direzione. Il lavoro svolto nelle università cinesi e
dal dott. Albert Garoli, ad esempio, ha portato alla definizione di una nuova tecnica diagnostica
basata su parametri oggettivabili e in grado di fornire elementi certi e riproducibili: Autonomic
Digital Reflex (ADR).
Negli anni la ricerca scientifica e le sperimentazioni sono proseguiti: è così che si è arrivati alla
definizione di un mix di tecniche diagnostiche in grado di ampliare lo spettro sintomatico preso in
esame e di completare le risposte con descrizioni ulteriormente raffinate, come presupposto per un
percorso terapeutico realmente efficace.
Oltre ad ADR, nel corso biennale che inizierà a Spresiano (Treviso) presso la nuova sede NSO i
discenti potranno entrare in possesso anche di altri due strumenti diagnostici: la palpazione del
polso attraverso HRV (Heart Rate Variability) e l’ascolto della mobilità e motilità del sistema
linfatico fasciale (con riferimento ai meridiani ordinari della medicina tradizionale cinese).
La volontà dei docenti del corso (oltre al dott. Garoli, anche il dott. Roberto Tebaldi e Daniele
Monari) non è quella di “informare” gli allievi, ma di formarli in modo da renderli in grado di
utilizzare subito e in autonomia gli innovativi strumenti acquisiti. Per ottenere questo risultato,
anche la didattica del corso, che inizierà ad ottobre 2014 e si protrarrà per sei week-end in due
anni, sarà innovativa, avvalendosi di strumenti come EEG e rispettando i tempi e le modalità di
apprendimento del cervello.
Destinatari di “Semeiotica dei sistemi di regolazione” sono i professionisti dell’area sanitaria
(medici, fisioterapisti, infermieri, massofisioterapisti, terapisti occupazionali, osteopati e
professionisti in possesso di laurea di primo livello della Facoltà di Medicina e Chirurgia) e studenti
nelle medesime discipline.
Le iscrizioni al corso “Semeiotica dei sistemi di regolazione” (che in occasione della prima edizione
assoluta prevede una quota di adesione promozionale) si chiuderanno il 7 settembre 2014.

9 su 10 da parte di 34 recensori A Treviso prima edizione assoluta di Semeiotica dei sistemi di regolazione A Treviso prima edizione assoluta di Semeiotica dei sistemi di regolazione ultima modifica: 2014-07-21T18:37:09+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn12

Lascia un commento